03.11.2018  23:40

Serristori, Lista e Comitato: "Due gravi inconvenienti in pochi giorni"

di Monica Campani
La Lista Salvare il Serristori e il Comitato per la difesa del Serristori intervengono sugli ultimi due disagi


commenti

Leggi i Dossier:  Il destino incerto del Serristori

Data della notizia:  03.11.2018  23:40

Prima il blocco delle attività chirurgiche a causa della fuoriuscita di polvere non dannosa da un estintore che si trovava nel corridoio delle sale, problema risolto tanto che lunedì tutto torna nella normalità, poi il guasto al macchinario della dialisi che ha costretto il trasferimento dei pazienti a Ponte a Niccheri, già riparato e in funzione.  Sui due casi intervengono la Lista Salvare il Serristori e il Comitato per la difesa del Serristori.

"Questi due gravi episodi accaduti a distanza di pochi giorni, sono la conseguenza delle precarie condizioni organizzative e gestionali in cui si è costretti ad operare nel presidio ospedaliero e dimostrano l’incuria dell’Azienda sanitaria nei confronti del nostro ospedale".

"L’assessore regionale Saccardi, in occasione della visita effettuata al Serristori il mese scorso, ha ripetuto la solita favoletta che il Serristori è un ospedale che sta crescendo, che sono in arrivo nuove assunzioni e che saranno investiti nel nostro ospedale vari milioni di euro. Basta. Non vogliamo più essere presi in giro; sono trascorsi ormai 5 anni da quando sono stati sottoscritti i Patti Territoriali, ed ancora stiamo aspettando la riqualificazione ed il potenziamento promesso. La Asl deve provvedere quanto prima ad assumere il personale medico e infermieristico mancante ed a realizzare le opere di ristrutturazione e riorganiz-zazione del Presidio Ospedaliero, opere da anni programmate e mai realizzate. Non daremo tregua alla Asl finché gli impegni presi non saranno rispettati".

 

 

 

Politica / Sociale

 
comments powered by Disqus
Julian Carax
Un.Dici
In un viaggio a tappe inseguendo il percorso della bellez...
Roberto Riviello
Controcorrente
C’è nell’aria sentore di Natale, non è vero? ...