25.06.2017  09:55

Sei Toscana replica alle associazioni di categoria: "Accuse senza fondamento, strumentalizzazioni che ci ledono"

di Glenda Venturini
Dura replica della società che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti nell'Ato Toscana Sud alla nota con cui Cna, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti e Associazione Industriali chiedevano di risolvere il contratto e rifare la gara. "Fanno riferimento a uno studio che abbiamo già confutato, dati alla mano", dice Sei Toscana


commenti

Data della notizia:  25.06.2017  09:55

Non sono piaciute, a Sei Toscana, le dichiarazioni delle Associazioni di categoria di Arezzo, Siena e Grosseto che venerdì, in una nota, chiedevano all'Ato e ai sindaci di risolvere il contratto di affidamento della gestione dei rifiuti e ripartire daccapo con una nuova gara. A sostegno della loro richiesta, Cna, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti e Associazione Industriali citavano uno studio presentato da Rete Imprese Italia e realizzato dal Centro Studi Sintesi di Mestre sui primi anni di gestione Sei Toscana messi a confronto con il periodo precedente.

Ebbene, quello studio, secondo quanto risponde oggi Sei Toscana, conterrebbe "dati e deduzioni del tutto arbitrari e fuorvianti. Le associazioni di categoria di Arezzo-Grosseto-Siena, dimenticano che la nostra società replicò immediatamente a quel documento, dimostrando con i dati ufficiali della Regione Toscana e altre rappresentazioni, che tutte le accuse mosse a Sei Toscana erano destituite di fondamento". 

Insomma, Sei Toscana rimanda al mittente le accuse e rilancia. "Ricordando che questa società è affiliata a Confindustria, e che rappresenta una delle aziende più importanti dal punto di vista occupazionale di tutta la Toscana meridionale, la nostra società torna a chiedere rispetto per il lavoro quotidiano di oltre mille persone impegnate a garantire il miglior servizio possibile alle condizioni e ai costi determinati, è bene ricordarlo, da Ato Toscana Sud che raggruppa tutti i comuni dell'area".

"Sei Toscana si occupa di raccogliere i rifiuti urbani e di trasportarli negli impianti di smaltimento posti al di fuori del perimetro della gara vinta dalla nostra società. Non determinando la tariffa, né le tipologie di servizi, né lo smaltimento, viene da chiedersi se le associazioni scriventi siano riuscite a comprendere la complessità di tutto il ciclo di raccolta e smaltimento rifiuti e soprattutto quale sia l'effettivo ruolo di Sei Toscana", scrive la società. Che poi accusa: "Nessuna delle associazioni firmatarie ha mai cercato seriamente Sei Toscana per avere un dialogo costruttivo sulla tipologia del servizio offerto e sui possibili miglioramenti". 

"Le dichiarazioni lette sulla stampa - chiude la nota diffusa da Sei Toscana - paiono pertanto delle incomprensibili strumentalizzazioni che prima di tutto ledono la reputazione della nostra Società e delle persone che ci lavorano, Sei Toscana si trova quindi costretta ad intraprendere con determinazione tutte le azioni che saranno necessarie per tutelarle". 

 

Cronaca / Politica

 
comments powered by Disqus
METEO & WEBCAM
OGGI
poco nuvoloso
min: 16° * max: 25°
H
DOMANI
sereno
min: 13° * max: 26°
B
DOPODOMANI
sereno
min: 14° * max: 27°
B
Julian Carax
Un.Dici
“Ti racconto una storia: il volo dell’Aquila” è una trasm...