13.09.2018  15:04

Scuola: tra nuovi progetti e ultimi ritocchi. Tutto pronto per accogliere i 2281 studenti

di Monica Campani
Effettuati 187mila euro di lavori in tutti gli edifici scolastici della città. E, con il nuovo anno scolastico, ripartono anche i servizi


commenti

Data della notizia:  13.09.2018  15:04

Ultimi ritocchi e nuovi progetti per i plessi scolastici che da lunedì 17 settembre accoglieranno di nuovo gli studenti del comune di Figline Incisa.  In tutto 2281 alunni, di cui 122 iscritti ai Nidi, 469 alla scuola dell’Infanzia, 986 alla Primaria e 704 alla Secondaria, torneranno nelle aule. Nella mattina i due assessori, Ottavia Meazzini all'Istruzione, e Caterina Cardi ai lavori pubblici, hanno effettuato un sopralluogo per verificare lo stato di avanzamento degli interventi. (Infografica)

 

Lavori

Sono stati risistemati i bagni della scuola Del Puglia, le aule della Cavicchi (per 41mila euro in totale), i giardini dei nidi Il trenino e Chicchirullò (25mila euro di interventi),  la scuola La Massa (95mila euro di lavori di miglioramento statico e sismico, con interventi strutturali e sostituzione tetto), oltre a piccole e grandi manutenzioni, tra cui imbiancature, interventi su giochi e infissi, per un totale di circa 26mila euro, e all’acquisto di nuovi arredi scolastici, banchi, sedie, lavagne e altre attrezzature per un totale di 20mila euro.

Un discorso e relativo stanziamento di risorse a parte merita il progetto Dada (Didattica per gli Ambienti di Apprendimento) in partenza presso la scuola Da Vinci di Figline e per il quale l’Amministrazione ha deciso di stanziare 30mila euro.  

"Si tratta di una nuova metodologia di insegnamento, che modifica sia l’approccio educativo del docente che dello studente. Saranno infatti gli alunni a raggiungere una certa aula, dedicata all’insegnamento di una specifica disciplina e, pertanto, personalizzabile dall’uno o più docenti che la avranno in gestione. L’obiettivo è duplice: responsabilizzare gli studenti e fornire loro nuovi stimoli, partendo dalla riorganizzazione degli spazi e rendendo più fluida la classica impostazione delle lezioni frontali". Ad essere coinvolti da questa rivoluzione saranno i 550 i ragazzi delle due sedi, la succursale del Matassino e la centrale di Figline, di questa scuola secondaria di primo grado. All'interno dei plessi sono stati già approntati i cambiamenti utili alla realizzazione del progetto.

 

Progetti

Rientrano tra i progetti i percorsi improntati sulla memoria, sulle tematiche ambientali (raccolta differenziata e riciclo), sul teatro (che il Comune dedica alle scuole secondarie di secondo grado), sulla lettura (con eventi per grandi e piccini e incontri dedicati alle scuole nelle biblioteche comunali), sull’educazione stradale (con il supporto della Polizia municipale), sulla legalità e la lotta alle mafie, sul cyberbullismo. Novità di quest’anno è invece il progetto sullo spreco alimentare, che coinvolgerà non solo le scuole e le famiglie, ma anche i ristoratori locali e che troverà il suo momento clou in Autumnia 2018.

Servizi scolastici

Ripartono anche il trasporto pubblico con 420 iscritti al servizio, la mensa con circa 1600 iscritti, e il pre e post scuola per consentire l’ingresso anticipato  e l’uscita posticipata dei 241 studenti iscritti. Il trasporto prenderà il via con l'inizio della scuola mentre il servizio mensa e il post scuola il 24 settembre, il 18 settembre sarà attivato il pre scuola.

Visto il cambio di gestore del servizio ristorazione tutti gli utenti sono chiamati a iscriversi entro il 16 settembre.

“La chiusura dell’anno scolastico e l’inizio di quello nuovo per noi rappresentano sempre un momento di autovalutazione, perché durante la pausa estiva abbiamo l’occasione di verificare lo stato di salute degli edifici senza intaccare le lezioni – hanno commentato l’assessore ai Lavori Pubblici, Caterina Cardi, e l’assessore Scuola e Istruzione, Ottavia Meazzini – e di decidere dove e quante risorse investire per la riqualificazione e la sicurezza degli spazi. I numeri e le cifre che puntualmente forniamo però, per quanto significative, non tengono conto dei lavori fatti in economia. Ci riferiamo agli interventi realizzati grazie alla manodopera delle nostre squadre comunali interne, che cogliamo l’occasione di ringraziare per l’impegno e per la presenza costante. Una nota di merito, inoltre, va all’Istituto Comprensivo di Figline e, in particolare, alla dirigente Bucciolini per aver voluto sperimentare il metodo Dada anche sul nostro territorio. Come dimostra la presenza di circa 90 docenti al seminario a tema organizzato ieri al Palazzo Pretorio di Figline, si tratta di un’innovazione che non lascia indifferenti i docenti, locali e non, e che siamo sicuri che saprà fare altrettanto anche negli studenti ai quali si rivolge, nell’ottica di stimolare il loro interesse e la loro curiosità”.

 

Sociale

 
comments powered by Disqus
ULTIME NOTIZIE
Luca Franchi
Il Dottore delle Piante
A grande richiesta, e per la prima volta in assoluto, pro...
Roberto Riviello
Controcorrente
Secondo un sondaggio dell’emittente televisiva La7,...