15.12.2016  18:00

Ritardi nella consegna della corrispondenza: il sindaco Neri scrive a Poste Italiane

di Federica Crini
Da alcune settimane la corrispondenza arriva con enormi ritardi nel comune di Pergine, coinvolgendo anche le lettere per il pagamento dei servizi scolastici comunali e il saldo Tari. La prima cittadina ha scritto al Direttore di Poste per chiedere la verifica e un eventuale potenziamento del servizio


Da alcune settimane i residenti del comune di Pergine lamentano lunghi ritardi nel recapito della corrispondenza: per questo il sindaco Simona Neri ha scritto al Direttore di Poste Italiane "per il gravissimo disagio che stiamo subendo e che sta seriamente danneggiando i privati cittadini e anche l'amministrazione comunale".

Oltre alle segnalazioni della popolazione, "da un approfondito confronto con l’Ufficio Scuola risulta che la bollettazione relativa al servizio mensa e trasporto scolastico dei mesi settembre ed ottobre 2016 (inviate dall’Ufficio i primi giorni di novembre) è stata in buona parte recapitata nel mese di dicembre inoltrato", spiega la prima cittadina. "Inoltre il saldo Tari 2016, prelevato direttamente da Poste Italiane a Vinci (FI) in data 21 ottobre, è pervenuto presso le famiglie del comune di Pergine a partire dalla settimana del 12 dicembre. Si evidenzia che la scadenza dei suddetti avvisi risulta il 30 novembre 2016".

"Allo stesso modo i ritardi nella consegna della corrispondenza diretta al Sindaco ed all’Amministrazione Comunale creano gravissimi disagi ed incomprensioni tra Istituzioni e privati" - ha aggiunto Neri - "E rischiano di compromettere il buon esito dell’azione amministrativa di questo Ente, come, ad esempio, nei casi di procedure di gara o di carattere concorsuale, in cui la tempestività nella ricezione delle comunicazioni assume rilievo centrale ai fini delle procedure di evidenza pubblica".

Per questo il sindaco di Pergine ha scritto al Direttore di Poste Italiane per chiedere una verifica e un eventuale potenziamento del servizio per assicurare la regolare consegna della corrispondenza. "Ho rappresentanto che, in difetto, quest'amministrazione si riserva di intraprendere ogni opportuna iniziativa, anche di tipo legale, volta ad assicurare la tutela della popolazione amministrata da questo Ente".

 

Cronaca

 
comments powered by Disqus