15.01.2020  14:17

Rifiuti: tutto pronto per il passaggio al porta a porta. Dal 27 gennaio il via su tutto il territorio, poi l'addio ai cassonetti

di Glenda Venturini
Data chiave nel passaggio al nuovo sistema: dal 27 gennaio tutto il territorio sarà servito da porta a porta. I cassonetti saranno tolti progressivamente. Arrivano anche altre novità: cambiano gli orari dei due Ecocentri al Burchio e allo Stecco, ed entra in funzione l'Ecofurgone al mercato


commenti

Data della notizia:  15.01.2020  14:17

Scatta dal 27 gennaio la rivoluzione in tema di raccolta dei rifiuti su tutto il territorio di Figline e Incisa: da quella data, infatti, tutti i cittadini saranno serviti dal servizio porta a porta, e gradualmente spariranno i cassonetti dalle strade, con la sola eccezione delle campane per il vetro. "Un passaggio che abbiamo preparato a lungo, in questi mesi - ha ricordato l'assessore Paolo Bianchini - organizzando con Alia Spa una serie di assemblee sul territorio, incontrando i cittadini e cercando di rispondere ad ogni dubbio". "Nel centro storico - ha ricordato il Direttore territoriale di Alia, Domenico Scaramella - il porta a porta è partito da alcuni mesi e ha mostrato un importante aumento della quota di differenziata, oltre che la flessibilità necessaria in caso di eventi e periodi particolari. Insomma, ora siamo pronti per partire su tutto il territorio". 

 

 

LA RACCOLTA PORTA A PORTA
Riguarderà tutte le utenze, circa 11.300, sia domestiche che non domestiche. Il kit è già stato consegnato quasi ovunque, si sta completando in questi giorni il territorio (chi non lo ricevesse può richiederlo al centro sociale Il Giardino a Figline il mercoledì pomeriggio, o al Circolo Arci di Incisa il sabato mattina). I circa 600 cassonetti presenti sulle strade saranno rimossi non subito, il 27 gennaio: per consentire a tutti di abituarsi al nuovo sistema, rimarranno ancora almeno due settimane. 

IL CALENDARIO
Consegnato ai cittadini insieme al kit, contiene i giorni e le frazioni di rifiuti che vengono raccolte, e che sono uguali in tutto il territorio: il lunedì e il venerdì si ritira l'organico; il martedì e il sabato è il turno degli imballaggi in plastica e multimateriale; il mercoledì l'indifferenziato; il giovedì la carta. Il vetro va invece nelle campane stradali. Se il giorno è lo stesso per tutti, cambiano invece gli orari di raccolta: nei centri urbani gli operatori di Alia passeranno in notturna (e quindi il sacchetto va esposto fra le 20 e le 22); nelle aree periferiche invece il ritiro sarà durante il giorno. 

ARRIVANO GLI ECOFURGONI
Novità introdotta per venire incontro alle esigenze di conferimento di rifiuti che non possono essere smaltiti con il porta a porta, come olii esausti, pile e batterie, lampadine, toner e cartucce e così via. Un furgone di Alia sarà presente ogni primo martedì del mese, al mattino, al mercato di Figline; e ogni primo venerdì del mese al mattino al mercato di Incisa e nel pomeriggio al mercato di Matassino, per permettere a tutti di consegnare questi rifiuti. 

NUOVI ORARI AGLI ECOCENTRI
Dal 1° febbraio cambiano gli orari di apertura dei centri di raccolta del Burchio e dello Stecco. Ecco i nuovi orari:
- Il centro del Burchio sarà aperto lunedì, mercoledì e venerdì mattina, dalle 7.30 alle 13; martedì, giovedì e sabato pomeriggio dalle 13.30 alle 19.
- Il centro dello Stecco sarà aperto lunedì, mercoledì e venerdì pomeriggio, dalle 13.30 alle 19; martedì, giovedì e sabato mattina, dalle 7.30 alle 13. 
Per gli ingombranti resta prenotabile il ritiro a domicilio, chiamando il call center (0571.1969333 oppure 800.888.333). 

 

Cronaca

 
comments powered by Disqus
Julian Carax
Un.Dici
Si è vero. Ai tempi che scrissi questo pezzo lo feci per ...
Alessio Bigini
Alessio Bigini Software/Electro Lab
Ciao a tutti, in questo articolo andremo a recensire un n...
Roberto Riviello
Controcorrente
La scena forse più toccante, e scioccante, di questi ulti...