17.03.2017  09:35

Riattivati i pannelli a messaggi variabili sulle strade di competenza della Metrocittà: tre in Valdarno

di Glenda Venturini
Sulle strade regionali e provinciali di Firenze è partita la sperimentazione dei pannelli a messaggio variabile, con informazioni sulla viabilità. Sono pannelli che erano stati installati alcuni mesi fa, ora riattivati. Dopo il periodo sperimentale, anche i Comuni potranno chiedere la pubblicazione di informazioni tramite la Sala Operativa di Protezione civile


Quello di Incisa, poco lontano dall'uscita del Casello

commenti

Data della notizia:  17.03.2017  09:35

Erano stati installati alcuni mesi fa, poi rimasti spenti a lungo. Ora, invece, la Città Metropolitana di Firenze ha riattivato tutti i pannelli a messaggi variabili installati su strade regionali e provinciali di sua competenza, nella zona a sud dell'Arno: fra questi, anche i tre presenti sul territorio valdarnese, e cioè a Incisa, vicino all'uscita del casello dell'A1; ai Ciliegi, poco distante sempre dal casello; e a Restone, sulla Regionale, per chi proviene da San Giovanni verso Figline.

Gli uffici della Metrocittà stano sperimentando la funzionalità dei pannelli in collaborazione con i comuni: sono adesso controllabili in maniera centralizzata, attraverso il supervisore della mobilità, da parte del personale della sala operativa di Protezione Civile.

"Fino al 22 marzo - spiega Massimiliano Pescini, consigliere delegato della Metrocittà alla Viabilità - gli operatori della Sala completeranno la formazione e finalizzeranno le procedure. Le informazioni che potranno essere date dai pannelli rispondo a tipologie precise: viabilità; limitazioni programmate, introdotte con ordinanze (chiusure, sensi unici alternati); eventi di traffico  non programmati (incidenti, rallentamenti, altri pericoli); protezione civile; allerte meteo; altre emergenze. Tuttavia, per circa una mese le informazioni saranno limitate alla viabilità gestita dalla Città Metropolitana, quindi per strade regionali e provinciali". 

In un secondo momento, invece, è previsto che anche i comuni possano richiedere, sempre tramite la Sala Operativa di Protezione Civile, la pubblicazione di informazioni sulla viabilità. 

Cronaca

 
comments powered by Disqus
ULTIME NOTIZIE