23.12.2015  14:00

Regolamento per la tutela degli animali e della convivenza con l'uomo: il consiglio comunale approva all'unanimità

di Monica Campani
Il regolamento è stato redatto dalla IV Commissione, presieduta da Marcello Nardi, di concerto con le associazione animaliste, come l'Enpa e quelle dei cacciatori


Sono 45 articoli che regolano la convivenza tra animali e cittadini sulla base di diritti e doveri che devono essere vicendevoli. Il "Regolamento per la tutela degli animali e la convivenza tra uomo e animali" approvato all'unanimità dal consiglio comunale di San Giovanni è stato studiato e redatto dalla IV Commissione presieduta da Marcello Nardi. Inizialmente stimolato dalla necessità di emanare norme per l'attendamento dei circhi ha piano piano preso in esame tutti gli aspetti legati alla vita, alla gestione e al trattamento di tutti gli animali con particolare attenzione anche ai proprietari. 

"Il regolamento è nato dall'attendamento dei circhi - spiega Marcello Nardi - ed è stato allargato alla tutela degli animali e alla convivenza tra uomo e animali. Fu dato mandato alla IV Commissione di elaborare un regolamento. Ci abbiamo messo un po' di tempo perchè l'argomento è vasto e complesso. Abbiamo lavorato insieme ad associazioni ambientaliste, all'Enpa e anche a quelle dei cacciatori. È un regolamento equilibrato: oltre a tutelare gli animali e parlare dei loro diritti parla anche dei doveri dei proprietari".

L'articolo 1 del Regolamento, nella sua parte iniziale, recita: "Il Comune di San Giovanni Valdarno, nell’ambito dei principi e indirizzi fissati dalle Leggi e dal proprio Statuto, promuove la cura e la presenza nel proprio territorio degli animali, quale elemento fondamentale e indispensabile dell’ambiente; il Comune riconosce alle specie animali diritto ad un’esistenza compatibile con le proprie caratteristiche biologiche ed etologiche; la città di San Giovanni Valdarno, comunità portatrice di elevati valori di cultura e civiltà, individua nella tutela degli animali uno strumento finalizzato al rispetto ed alla tolleranza verso tutti gli esseri viventi e in particolare verso le specie più deboli; al fine di favorire la corretta convivenza fra uomo e animali e di tutelare la salute pubblica e l’ambiente, il Comune promuove e sostiene iniziative e interventi rivolti alla conservazione degli ecosistemi, degli equilibri ecologici che interessano le popolazioni animali ivi presenti; le modifiche degli assetti del territorio dovranno tener conto anche degli habitat a cui gli animali sono legati per la loro esistenza, nel rispetto delle normative nazionali e regionali in vigore; il Comune di San Giovanni Valdarno, ritenendo che il rapporto con gli animali concorra al pieno sviluppo della persona umana, contrasta ogni atto di discriminazione nei confronti dei possessori di animali. Contrasta altresì ogni comportamento finalizzato ad impedire la presenza di animali all'interno del nucleo familiare e qualsiasi atto che ostacoli la serena convivenza fra la specie umana e quella animale".

"Un capitolo particolare è dedicato ai circhi - continua Marcello Nardi - sono state recepite le norme della Cites, la Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione. L'uso degli animali è previsto dalla normativa nazionale. La tendenza è quella però quella di arrivare a non farli utilizzare e nel frattempo trattarli in maniera dignitosa".

Il Regolamento spazia dalla detenzione e custodia degli animali alle attività e terapie assistite, dal trasporto all'addestramento ed educazione, smarrimento, fuga, rinvenimento, istituzione dell’anagrafe canina, e affido, dall'abbandono e maltrattamento all'accesso degli animali ai servizi di trasporto pubblico e negli esercizi commerciali, nei giardini, parchi ed aree pubbliche, dalle aree destinate agli animali al divieto di detenzione a catena, dall'obbligo di raccolta delle deiezioni alla cura delle colonie feline, alla detenzione dei volatili e tutela dell’avifauna. L'entrata in  vigore avverrà tra circa un mese. 

Il Presidente della IV Commissione esprime soddisfazione e un auspicio: "Nei comuni della nostra dimensione San Giovanni è uno dei primi ad approvare il Regolamento ed è motivo di orgoglio. L'ideale sarebbe che anche altri comuni della zona si dotassero di simile regolamento".

L'approvazione del consiglio comunale è arrivata all'unanimità.

Politica

 
comments powered by Disqus
Alessio Bigini
Alessio Bigini Software/Electro Lab
Ciao a tutti, in questo articolo andremo a recensire un n...
Roberto Riviello
Controcorrente
Il fatto che Sting e sua moglie Trudy abbiano ottenuto la...
Julian Carax
Un.Dici
Classico scorcio della Monument ValleySapevo che non sare...