19.12.2017  15:29

Regionale 69, Ceccarelli fa il punto sul versante fiorentino. "Partono i lavori sul lotto 1, a gennaio la gara per il 3"

di Glenda Venturini
Il lotto 1 è quello dai Ciliegi a Prulli: è stato appaltato e i lavori partiranno a breve. Mentre il prossimo anno potrà aprirsi la gara per il lotto 3, quello che corrisponde alla Pian di Rona. "Per il 4 e il 5, Matassino e via Urbinese, abbiamo rimesso mano alla progettazione", ha spiegato l'assessore regionale


Sono pronti a partire i lavori sul versante fiorentino della Variante alla Sr 69 del Valdarno. Si stanno, infatti, concludendo, le procedure di gara per il lotto 1, quello che va dalla località Ciliegi e fino a Prulli di Sopra, mentre nei primi mesi del 2018 si terrà la gara per il lotto 3, che da Prulli porta alla zona nord di Matassino.  Infine per i lotti 4, la variante all'abitato di Matassino; e 5, da Matassino al confine con la Provincia di Arezzo, è in fase di completamento la progettazione. 

A fare il punto sulla Regionale 69 è stato l'assessore regionale alle infrastrutture, Vincenzo Ceccarelli. "La Regione ha preso in mano gli interventi sulla Sr69 lo scorso anno, dopo un periodo di stallo dovuto a difficoltà della Città Metropolitana di Firenze, fino ad allora stazione appaltante. Adesso siamo pronti a far partire i cantieri e concludere l'opera, così come già avvenuto per il tratto aretino della stessa strada. Ricordo che complessivamente sul tratto fiorentino della Sr69 sono stanziati circa 34 milioni di fondi regionali: quasi 4 milioni sul primo lotto, 6 milioni sul terzo, 9 milioni sul quarto e quasi 15 milioni sul quinto".

 

 

Gli interventi per la realizzazione della Variante in riva destra d'Arno alla Regioanle sono attesi da molti anni, sul versante fiorentino. Gli interventi realizzati sul tratto aretino, dal valore complessivo di circa 70 milioni, si sono invece conclusi tra l'ottobre 2014, quando fu inaugurato il lotto 1, con il ponte 'Leonardo da Vinci' che attraversa il fume Arno e l'autostrada A1, e il novembre 2016, con il completamento dei tre lotti complessivi in provincia di Arezzo.

Intanto, ha annunciato Ceccarelli, è stata avviata la progettazione della Bretella tra Le Coste e il casello autostradale Valdarno nel Comune di Terranuova, nota anche come Variante di Ponte Mocarini: un intervento dal valore complessivo di 15 milioni, di cui 5 di risorse CIPE. Una Variante molto attesa per evitare quel nodo, fra Montevarchi e Terranuova, che ancora oggi crea innumerevoli problemi, come dimostrato anche nei giorni scorsi. 

Cronaca / Politica

 
comments powered by Disqus