15.03.2017  11:11

Reggello diventa grande. La prima volta con la legge elettorale per i comuni superiori a 15mila abitanti

di Eugenio Bini
Ecco come cambiano le modalità di voto. Una curiosità: già nelle elezioni del 2012 il Comune valdarnese aveva superato la soglia dei 15mila abitanti, ma i risultati del censimento furono pubblicati in Gazzetta solo a novembre 2012.


(foto d'archivio)

Eventuale doppio turno, possibilità di una pluralità di liste collegate a uno stesso candidato sindaco e voto disgiunto. Queste le principali novità con cui dovranno fare i conti gli elettori di Reggello, alle urne nelle prossime elezioni amministrative, in programma questa primavera.

Sarà infatti la prima volta che anche a Reggello si voterà con la legge elettorale per i Comuni superiori a 15mila abitanti (Qui le due leggi elettorali a confronto).

Una curiosità. Già nel 2012 il comune aveva superato la soglia ma in quelle elezioni, che decretarono la vittoria di Cristiano Benucci, fu utilizzata la legge elettorale per i Comuni inferiori a 15mila abitanti.

Motivo? Il censimento del 2011 venne pubblicato in gazzetta ufficiale solo a novembre 2012: sei mesi dopo le elezioni amministrative. Tutto rinviato quindi a questa nuova tornata elettorale.

E le novità, come sottolinea il sindaco Cristiano Benucci, saranno sicuramente importanti con conseguenze anche sull'impostazione della stessa campagna elettorale. In particolare, a differenza che in precedenza, ci potranno essere più liste collegate al candidato sindaco, e quindi coalizioni. Anche la conseguente possibilità di esprime un voto disgiunto rappresenta una opzione nuova per l'elettore.

Novità di cui dovranno tenere adeguatamente conto le liste in lizza nella competizione elettorale.

Cronaca / Politica

 
comments powered by Disqus