20.11.2018  16:19

Qualità del servizio, Publiacqua replica al Comitato: "Affermazioni gravi, che non tengono conto della realtà"

di Glenda Venturini
La società che gestisce il servizio idrico in Ato3 replica alle affermazioni dei membri del Comitato Acqua Bene Comune del Valdarno, in merito alla qualità dell'acqua, al servizio e agli investimenti


commenti

Data della notizia:  20.11.2018  16:19

"Affermazioni gravi che non tengono conto della realtà": così la società Publiacqua rimanda al mittente le critiche sollevate dal Comitato Acqua Bene Comune Valdarno, nella conferenza stampa inerente il futuro del servizio idrico in Ato3. "Per quanto strettamente di nostra competenza, riteniamo gravi le affermazioni fatte in merito agli investimenti effettuati dall’azienda, in primo luogo perché adombrano irregolarità contabili nei bilanci da parte di Publiacqua; in secondo luogo perché non tengono conto dei dati reali, che raccontano di una azienda che nel 2018 ha investito 61 euro per abitante, a fronte di un livello di investimenti pianificato medio nel settore idrico che ammonta come dato totale per l’Italia a 54 euro per abitante e per il Centro Italia a 59 euro per abitante".

Altro capitolo, quello sulla qualità dell'acqua. "Riteniamo particolarmente grave l’affermazione inerente la qualità dell’acqua erogata, perché va a colpire la credibilità di una risorsa che è di tutti e che è importantissima per le famiglie. L’acqua del pubblico acquedotto è sicura, di qualità e lo dimostra il fatto che sul totale dei parametri che annualmente Publiacqua controlla nel territorio, sono conformi il 99,6%. Un risultato in linea con le principali società del settore. Una sicurezza e una qualità che sono confermate dal gradimento dei cittadini, visto che dalle ultime customer risultano gradire l’acqua del rubinetto poco meno del 90% dei nostri utenti e che continuano a riscuotere un successo importante i Fontanelli di Alta Qualità".

"Per quanto riguarda invece la questione perdite - sottolinea Publiacqua - ribadiamo che l’azienda sta lavorando da anni per ridurle attraverso progetti come la distrettualizzazione e anche strumenti di ricerca avanzati, come la ricerca satellitare. Un impegno che si esplica anche attraverso la strategia, adottata dai nostri tecnici, del completo rifacimento degli allacci e non della loro semplice riparazione, con l’obbiettivo di riduzione delle perdite del 5% annuo".

Infine, per quanto riguarda la qualità commerciale e dei servizi all’utenza, Publiacqua ricorda di aver "messo in campo nel 2017 un profondo rinnovamento dei sistemi informatici aziendali, in particolare proprio sul lato dei servizi all’utenza. Una rivoluzione dei sistemi di gestione che ovviamente ha necessitato di un periodo di messa a regime dei sistemi, che ha determinato un temporaneo peggioramento delle prestazioni fornite. Difficoltà pienamente superate nel 2018  tanto che i dati di qualità sono tutti in notevole miglioramento, come già più volte ricordato da Publiacqua, anche mediante lettere inviate a giugno a tutti gli utenti in piena trasparenza". 

Cronaca / Politica / Economia

 
comments powered by Disqus