21.06.2017  21:48

“Prospettive”: tra i talenti emergenti esposti a Firenze, anche le opere di un Valdarnese.

di Davide Torelli
Alessandro Vietti, già protagonista dello Speciale sui giovani artisti Valdarnesi, espone insieme ad altri talenti emergenti della pittura contemporanea, nella mostra collettiva “Prospettive” presso la Galleria OnArt di Firenze.


Inaugurata ieri -21 Giugno- la mostra collettiva “Prospettive” presso la Galleria OnArt di Firenze
Tra gli artisti selezionati, anche il valdarnese Alessandro Vietti, già protagonista del nostro Speciale sui Giovani Artisti Valdarnesi.

Proprio all’interno del suggestivo spazio situato in Via della Pergola 61/R a Firenze –un luogo tutelato dai Beni Culturali, la cui facciata esterna fu progettata da Michelangelo Buonarroti alla fine del 1400- Alessandro presenterà alcune sue composizioni, insieme alle opere di altri sette artisti emergenti selezionati da Enrico Ferrarini.

Proprio l’esperienza maturata da Alessandro frequentando la Scuola di Arte Accademia del Giglio a Firenze, con l’idea di migliorare la propria capacità artistica in vista di una auspicata carriera da tatuatore (come raccontato nell’articolo che ne presentava le opere), ha permesso al giovane valdarnese di esser scelto per partecipare a questa esposizione, che sarà visitabile fino al 28 di Giugno.

Si tratta di “un’opportunità di dialogo e incontro di studi, culture, lingue e tradizioni molto lontane tra loro ma unite in un unico linguaggio”, come presenta proprio Enrico Ferrarini (sculture e docente di arte). Una selezione di studi tecnico/artistici di potenziali future promesse dell’arte contemporanea, in linea con la filosofia della Galleria OnArt, quella di creare occasioni di visibilità selezionando e facendo emergere ricerche artistiche innovative proposte da artisti emergenti.

Insieme ad alcuni lavori di Alessandro, sono esposte le opere di Manyoung Park, Katia Alexandra Cavazzini, Andrea Ceddia, Simone Tiraferri, Francesco Puccetti, Meari Hatagaya, Kreshnik Aliaj, con la partecipazione di alcuni studi di materia ad opera de Il Cygnus

Una “prima volta” indubbiamente prestigiosa ed un occasione di visibilità importante anche per Alessandro Vietti, che si trova così ad esporre per la prima volta ben sei opere personali, accompagnato da un gruppo di artisti di tangibile talento, come visualizzabile dalle foto a corredo dell’articolo scattate durante l’inaugurazione di “Prospettive”.

Cultura

 
comments powered by Disqus