23.10.2012  14:52

Presidio dell'Enpa davanti al circo di Vienna. La protesta è contro la presenza degli animali

di Monica Campani
La manifestazione inizierà sabato 27 ottobre alle 15.00 nell'area di Sant'Andrea. Punto di ritrovo il gazebo dell'ente nazionale protezione animali. Le intenzioni sono quelle di protestare in maniera pacifica. "Chiediamo ai sindaci del Valdarno di adottare i provvedimenti necessari affinché nella nostra zona siano vietati gli attendamenti dei circhi con animali". Richiesti anche controlli da parte delle autorità competenti


La notizia dell'arrivo del circo di Vienna a San Giovanni il prossimo 26 ottobre continua a sollevare reazioni. Il tendone verrà posizionato nell'area di Sant'Andrea in un territorio di proprietà di privati e non del comune. All'amministrazione comunale sono arrivate tanta mail di protesta e l'Enpa annuncia una manifestazione pacifica.

Il presidio nei pressi del circo prenderà il via alle 15.00 e terminerà alle 19.00 di sabato 27 ottobre. Il punto di ritrovo sarà al gazebo dell'Enpa nei pressi dello stadio. La manifestazione ha lo scopo di protestare, in maniera pacifica, contro la presenza degli animali negli spettacoli circensi.

"Ci chiediamo come ancora si possa tollerare di ospitare spettacoli in cui agli animali vengono imposti comportamenti e condizioni talmente contrari alla loro natura da poter essere considerati veri e propri maltrattamenti. A differenza degli artisti umani, gli animali non scelgono di esibirsi, e per loro il circo significa vivere in gabbia, significa addestramento fatto con la violenza, significa paura, terrore. Non è proprio il caso, dunque, di ospitare simili spettacoli, se si vuole dare una dimostrazione di civiltà e progresso".

L'Enpa rivolge anche un appello ai sindaci del Valdarno affinchè siano vietati gli attendamenti dei circhi con animali.

“È ora di dire basta all'utilizzo di animali esotici a fini meramente commerciali. Nei circhi è già possibile godere di spettacoli con bravissimi artisti che non sfruttano nessun animale. Si tratta di una scelta di responsabilità e civiltà”.

"Ci rivolgiamo infine alle autorità preposte invitandole fin d'ora a effettuare i dovuti controlli, verificando che sia rigorosamente applicata e rispettata la normativa internazionale CITES, nonché a provvedere al sanzionamento e alla rimozione delle eventuali affissioni abusive relative a questo circo".






Cronaca / Cultura

 
comments powered by Disqus
Julian Carax
Un.Dici
Classico scorcio della Monument ValleySapevo che non sare...
Alessio Bigini
Alessio Bigini Software/Electro Lab
Ciao a tutti, in questo articolo andremo a recensire un n...
Roberto Riviello
Controcorrente
E’ morto Peter Fonda, l’attore protagonista d...