21.12.2012  10:15

Poste fantasma nelle zone collinari, nessuna consegna da almeno venti giorni. E la chiusura degli uffici postali non aiuta

di Glenda Venturini
La denuncia è arrivata in Consiglio comunale, con un'interrogazione del consigliere Donati. "Da almeno venti giorni, nelle zone collinari di Montevarchi, non viene consegnata la posta: per i cittadini, questo significa non poter pagare le bollette in tempo". E la chiusura dell'ufficio postale di Moncioni (così come quello di Montegonzi, poco lontano) aggrava la situazione


commenti

Data della notizia:  21.12.2012  10:15

Non viene consegnata da almeno una ventina di giorni, la posta, nelle zone collinari di Montevarchi. Un disservizio che costituisce un grosso problema per i cittadini, che (solo per fare un esempio) non ricevono le bollette in tempo, anzi: spesso sono già scadute prima che vengano consegnate. Con tutti i problemi che ne derivano. 

La questione è stata portata in Consiglio comunale dal consigliere Claudio Donati (Pd) che ha spiegato: "La mancata consegna della corrispondenza sta costituendo in questi giorni un grave disservizio nei confronti dei cittadini. Si tratta di un problema legato anche alla revisione della toponomastica, che ha generato ulteriori difficoltà". 

Non aiuta, in questa situazione, la chiusura dell'ufficio postale di Moncioni, così come di quello, poco distante, di Montegonzi nel comune di Cavriglia. Nelle zone collinari il servizio postale è ormai quasi inesistente, con tutti i disagi che questo comporta. Un rischio per cui, lo scorso 17 dicembre, il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi aveva scritto una lettera a Poste Italiane chiedendo di posticipare le chiusure degli uffici postali, in attesa di trovare soluzioni alternative per i cittadini. 

Cronaca

 
comments powered by Disqus
Julian Carax
Un.Dici
Non è da tutti — almeno a queste latitudini — il privileg...
Roberto Riviello
Controcorrente
Forse ce n’eravamo dimenticati, in questi ultimi an...