13.07.2017  14:08

Polo della Ginestra, affidata la gestione per il prossimo biennio. Isetto: "Più servizi, meno costi per il comune"

di Glenda Venturini
L'assessore alla cultura illustra i dettagli del contratto di affidamento, vinto dalla Cooperativa Beta Due. "Bene la continuità con il passato, ma abbiamo garantito con il bando risparmi economici e compreso al suo interno laboratori per cui non sarà più necessario spendere altri soldi"


L'assessore Maura Isetto spiega i dettagli dell'affidamento

commenti

Data della notizia:  13.07.2017  14:08

"Più servizi e offerta culturale, e meno costi per il comune": così l'assessore di Montevarchi Maura Isetto rivendica il risultato raggiunto firmando il contratto di affidamento della gestione del Centro Culturale alla Ginestra. Affidamento vinto dall'unico partecipante alla gara, la Cooperativa Beta Due, che già gestiva negli anni passati i servizi bibliotecari alla Ginestra. Il contratto, firmato il 1 luglio 2017, resterà in vigore fino al 1 luglio 2019. 

Ma l'amministrazione ha introdotto delle modifiche, con il bando. E le illustra la stessa Isetto: "Pur mantenendo invariato il servizio bibliotecario, offrendo lo stesso monte orario di apertura al pubblico, abbiamo deciso di inserire a bando anche l'offerta di corsi e laboratori: è questa una novità, visto che fino a ora questi servizi non erano compresi, e il comune si rivolgeva all'esterno spendendo altri soldi". 

"La Cooperativa ha partecipato al bando offrendo un totale di 10 laboratori annuali, a fronte degli 8 che erano la richiesta minima che faceva il comune. Saranno corsi per bambini e per adulti, che verranno svolti coinvolgendo le associazioni già attive in passato alla Ginestra. Ma il comune avrà un solo interlocutore, e non dovrà affrontare alcuna altra spesa", puntualizza Maura Isetto. 

E da qui l'altro aspetto che l'assessore sottolinea fortemente, quello economico: "Abbiamo ottenuto un risparmio sostanzioso, su due fronti. Il primo è il bando stesso: nell'ultimo biennio Palazzo Varchi aveva pagato 138mila euro per l'affidamento, noi abbiamo abbassato la soglia a bando e il servizio è stato affidato per circa 118mila euro, con un risparmio di circa 20mila euro; a questo si somma però il risparmio dovuto al fatto che laboratori e corsi sono ora compresi nel servizio. Un elemento importante, se si pensa che il comune di Montevarchi aveva speso fino a 60mila euro all'anno per queste attività, e che ora invece non richiederanno alcun costo aggiuntivo". 

Il contratto firmato prevede che vengano mantenute inalterate le stesse ore di servizi bibliotecari e archivistici (pari 70 ore la settimana), ma anche il numero dei dipendenti della cooperativa, gli stessi che già nel biennio hanno lavorato nella struttura, che effettueranno servizio alla Ginestra con l’apertura pomeridiana anche nella giornata del sabato.

Cultura

 
comments powered by Disqus