17.07.2019  11:56

Plessi scolastici, i due gruppi di opposizione uniti: "Si valuti la ristrutturazione dei tre edifici attuali"

di Matteo Mazzierli
I due gruppi di opposizione hanno presentato un documento indirizzato al sindaco, firmato dai consiglieri, in cui viene dichiarata la posizione e la proposta delle due liste per il futuro dell'edilizia scolastica del comune


commenti

Data della notizia:  17.07.2019  11:56

Ristrutturare tre plessi e 'distribuire' le scuole nei tre centri del comune unico: è la posizione espressa dai consiglieri comunali dell'opposizione del comune di Laterina Pergine, in un documento unitario con il quale i consiglieri comunali Stefano Bellezza, Rossella Lattanzi, Ilaria Ghinazzi e Jacopo Tassini indicano la loro proposta in merito alle linee guida da tenere in tema del futuro dell'edilizia scolastica.

La richiesta è di prendere in considerazione la ristrutturazione dei soli plessi scolastici di Ponticino, di Pergine e di quello posto in via Roma a Laterina, sui quali sono già stati eseguiti importanti lavori di manutenzione straordinaria, ed in più, la proposta che a Laterina e Ponticino vengano collocate rispettivamente in una frazione la scuola primaria e nell'altra la secondaria di primo grado.

"A parere degli scriventi, la proposta risulta essere vantaggiosa e giustificata rispetto alla realizzazione di un plesso scolastico unico - scrivono i consiglieri comunali nel documento indirizzato alla sindaca Simona Neri - I motivi sono: minori spese di realizzazione sulla base delle cifre risultanti dagli studi commissionati dall'amministrazione; mantenimento di almeno una struttura scolastica nei paesi in cui questa è presente, evitando così la perdita di un servizio fondamentale per la comunità; garantire edifici sicuri in tempi minori rispetto alla realizzazione di una nuova struttura; mantenere mediamente più vicine all'utenza le strutture scolastiche; evitare di impegnare la maggior parte dei finanziamenti derivanti dalla fusione per l'edilizia scolastica. Confidiamo che tale proposta possa trovare accoglimento e ci rendiamo disponibili ad un serio e sereno confronto sull'argomento."

Politica

 
comments powered by Disqus