03.12.2016  17:00

Pergine e Laterina, completata l'associazione dei servizi. Si apre il confronto sull'ipotesi di fusione

di Federica Crini
Giovedì scorso il Consiglio di Pergine ha approvato la convenzione degli ultimi quattro servizi con il comune di Laterina: ora tutte le funzioni comunali sono state associate. I due enti avvieranno nei prossimi giorni il percorso partecipativo con i cittadini per valutare l'ipotesi di fusione


Con l'approvazione in Consiglio comunale a Pergine delle ultime quattro convenzioni, adesso tutte le funzioni comunali sono state associate con il comune di Laterina. Il percorso era già iniziato nel 2015 e fino a giovedì scorso comprendeva la condivisione dei servizi di Polizia Municipale e di quello Socio-educativo e culturale. Giovedì sera il Consiglio di Pergine ha approvato le convenzioni per i servizi mancanti, cioè Lavori Pubblici e Manutenzioni, Pianificazione Urbanistica ed Edilizia, Ragioneria e Tributi e Statistica.

Da quando l'Unione dei Comuni Dei Tre Colli è stata definitivamente chiusa, le due amministrazioni hanno intrapreso il percorso di gestione associata attraverso convenzioni perchè "rappresenta uno strumento più snello, efficace e semplice da gestire, soprattutto dal punto di vista burocratico", aveva già spiegato il sindaco di Pergine Simona Neri lo scorso giugno.

"Le finalità che i Sindaci intendono raggiungere riguardano un complessivo miglioramento dei servizi alla popolazione" - ha aggiunto Neri nei giorni scorsi - "Oltre al potenziamento delle opportunità in favore dei cittadini residenti e lo scambio di know-how tra le professionalità presenti all’interno delle rispettive amministrazioni, la ricerca di economie di scala gestionali e lo sviluppo di una cultura organizzativa finalizzata a favorire la successiva evoluzione verso un modello di gestione associativa più avanzata".

Infatti, come già annunciato anche a fine settembre da Catia Donnini, sindaco di Laterina, i due comuni intraprenderanno il percorso partecipativo per l'ipotesi di fusione tra i due enti e valurare con la popolazione le possibilità derivanti. "Elemento imprescindibile per il percorso deve essere il coinvolgimento attivo e condiviso dei cittadini nella scelta", avevano già sottolineato Neri e Donnini.

 

Politica

 
comments powered by Disqus