11.12.2013  10:59

Pendolari valdarnesi bloccati a Firenze con il treno in ritardo di un'ora: odissea per il rientro in Valdarno

di Valdarnopost
Disagi ieri sera per chi rientrava da Firenze con il 2315 delle 17.09, che ha accumulato in stazione a Santa Maria Novella un'ora di ritardo. Non solo: una volta partito, ha pure percorso la linea lenta


In decine hanno atteso un'ora prima che il treno del pomeriggio, quello che dovrebbe partire da Firenze alle 17.09, li riportasse a casa. Ennesima odissea per i pendolari valdarnesi, che ieri hanno dovuto fare i conti con un ritardo totale di 65 minuti, come è stato rilevato nelle stazioni valdarnesi. 

Il treno incriminato è il 2315 per Roma, uno dei più utilizzati per il rientro da Firenze in Valdarno. Il convoglio arriva già in ritardo a Santa Maria Novella, poi i passeggeri salgono a bordo ma ancora non si parte. Sembra che ci siano problemi tecnici, qualcuno parla di porte che non si chiudono. Intanto passano i minuti. Qualcuno cambia treno, ma le alternative sono poche per tornare in Valdarno a quell'ora. 

Alla fine, invece che alle 17.09, il treno parte alle 18. Cinquanta minuti di ritardo che però, evidentemente, non bastano: perché il 2315 viene subito dirottato sulla Linea lenta. E al ritardo si accumula altro ritardo. Alla fine, nelle stazioni valdarnesi di Figline, San Giovanni e Montevarchi, si registreranno ritardi che vanno dai 65 ai 69 minuti. Oltre un'ora in più, per tornare a casa. E in tanti hanno già presentato reclamo alla Regione. 

Cronaca

 
comments powered by Disqus
Roberto Riviello
Controcorrente
Esce a gennaio il nuovo film di Checco Zalone, Tolo Tolo,...
Julian Carax
Un.Dici
Non è da tutti — almeno a queste latitudini — il privileg...