30.10.2019  13:00

Patto di corresponsabilità all'Istituto Mochi, i ragazzi inscenano un divertente spettacolo

di Matteo Mazzierli
Gli alunni di due classi, rispettivamente della scuola primaria e secondaria, hanno rappresentato con svago e ironia i punti fondamentali del patto educativo


commenti

Data della notizia:  30.10.2019  13:00

Tre scene in cui i ragazzi hanno interpretato in maniera spiritosa e ironica i principi e i comportamenti che scuola, famiglia e alunni condividono e si impegnano a rispettare. I due spettacoli, allestiti dall'Istituto Comprensivo Mochi, si sono svolti venerdì 25 con la classe di quinta elementare e lunedì 28 con la classe di terza media.

 

 

 

Un modo per far comprendere ai ragazzi quanto siano protagonisti della scuola e del patto di corresponsabilità, uno spettacolo che ha divertito ampiamente i genitori e reso più consapevoli sulla scuola i giovani alunni. Questi ultimi hanno interpretato metaforicamente gli impegni della scuola, gli impegni degli studenti e quelli della famiglia.

 

 

"È la seconda volta che curo la presentazione del patto di corresponsabilità come spettacolo teatrale - ha detto il dirigente scolastico Riccarda Garra - esso è un modo affabile e dilettevole per raggiungere i ragazzi e renderli consci di questo patto educativo. Un patto che parte dal concetto che la scuola sia un luogo di apprendimento che promuove la formazione dell'alunno, l'interazione sociale, la crescita e lo stare con gli altri. Interiorizzare delle regole è un'azione fondamentale per dare funzionalità alla società e alla convivenza civile, ed è possibile solo grazie ad una forte alleanza tra famiglia e scuola."

 

 

"Questo patto è molto importante sia per la scuola che per le famiglie - spiega Garra - dato che stipula una serie di impegni così da creare le migliori condizioni perché tutti, docenti, non docenti e studenti possano esprimere al meglio le loro capacità, il proprio essere e la propria personalità, riconoscendo la famiglia come primo nucleo educativo in assoluto. Esso promuove, inoltre, un dialogo continuo ed un rapporto di fiducia con i genitori così da raggiungere un percorso costruttivo del figlio o della figlia. Questi ultimi, ovviamente, devono assumersi le loro responsabilità non arrivando in ritardo, frequentando regolarmente e assentandosi solo per necessità, comportarsi in maniera corretta e a portare con sé il materiale didattico."

Presente allo spettacolo anche il sindaco di Montevarchi, Silvia Chiassai Martini.

 

 

Cultura

 
comments powered by Disqus