08.02.2017  13:20

Partiti i lavori per la nuova area di sgambatura per i cani a Incisa. Altre tre in arrivo quest'anno

di Glenda Venturini
La prima area nasce in via La Pira a Incisa, e il comune ha programmato di realizzarne altre tre a Figline, Matassino e ancora a Incisa, entro la fine del 2017. Saranno spazi in cui i proprietari non hanno l’obbligo di dotare il proprio cane di guinzaglio né di museruola, ma possono lasciarlo libero di scorrazzare


commenti

Data della notizia:  08.02.2017  13:20

Lavori partiti in via La Pira a Incisa, nei pressi dell'area dello stadio: qui nascerà la prima nuova area per cani del comune di Figline e Incisa, pensata per lasciar correre in sicurezza il proprio cane, senza obbligo di museruola e guinzaglio. Sono 16 le aree che l'amministrazione ha programmato di destinare a questo scopo, per un totale 44mila metri quadrati nei vari centri e nelle frazioni: di queste 16, almeno 4 saranno realizzate entro il 2017. Oltre a quella di via La Pira, anche quelle in via Petrarca a Figline, via Pisacane a Matassino e via Brucalassi a Incisa.

Tecnicamente, questi spazi verdi saranno delimitati e appositamente attrezzati, sufficientemente ampi da ospitare più cani contemporaneamente: le aree per cani saranno quindi non solo recintate, ma anche dotate di appositi arredi, funzionali alla permanenza dei loro padroni. Il tutto nell’ottica di garantire la sicurezza e il decoro dell’area, dal momento che la responsabilità del comportamento del cane (anche rispetto alla pulizia e all’igiene del luogo) resta in carico a proprietari e accompagnatori. Per lo stesso motivo, ogni cane che viene condotto nelle apposite aree, dovrà esser regolarmente iscritto all’anagrafe canina e, quindi, dotato di microchip o tatuaggio di riconoscimento, in modo da garantirne l’individuazione anche in caso di smarrimento.

Le sedici aree previste dall'amministrazione sono così suddivise: 8 nel centro urbano di Figline (due in via Roma, una in via Colombo, una in via Veneto, una in piazza D’Acquisto, una in via Vanzetti e una in via Petrarca), 3 nella frazione di Matassino (via Pisacane, via Amendola, via Borratino Vallerempoli), 1 in quella di Poggiolino (via Kennedy), 1 in quella di La Massa (via Scotellaro), 1 a Barberino (via Roma), 1 a Burchio (SR 69) e 2 nel centro urbano di Incisa (via Brucalassi e via La Pira).

Sono invece già a disposizione dei proprietari di cani le cosiddette aree passeggio, vale a dire 21 spazi verdi che, per dimensione e per assenza di attrezzature e arredi, consentono una migliore gestione dell’animale rispetto alle altre aree verdi. In ogni caso, l’accesso ai cani è consentito in tutte le aree pubbliche comunali, fermo restando l’obbligo di dotarli sempre di guinzaglio e, se necessario, di museruola per evitare di disturbare gli altri frequentatori presenti oppure di metterne a rischio l’incolumità, oltre che di raccogliere gli eventuali escrementi.

 

Cronaca

 
comments powered by Disqus