16.03.2017  23:17

Parcheggi a pagamento, Cresce San Giovanni organizza una raccolta di firme

di Monica Campani
Il gruppo consiliare Cresce San Giovanni ha indetto una raccolta di firme contro la decisione di trasformare alcuni parcheggi da liberi a pagamento. Richiesto anche un parcheggio multipiano


commenti

Data della notizia:  16.03.2017  23:17

Il gruppo consiliare Cresce San Giovanni si mobilita e organizza una raccolta di firme per chiedere all'amministrazione comunale di rivedere le decisioni sui parcheggi. Tra le richieste il ritiro immediato della delibera del 6 dicembre 2016 con la quale si stabilisce il passaggio da liberi a pagamento dei posti auto in piazza Firenze e in via Vetri Vecchi.

Nei giorni passati il gruppo all'opposizione è già intervenuto con una conferenza in piazza Firenze, lo hanno fatto anche i giovani democratici di San Giovanni e Cavriglia e il gruppo di maggioranza in consiglio comunale.

Adesso il gruppo Cresce San Giovanni ha indetto una raccolta di firme per chiedere, oltre al ritiro dei provvedimenti per il passaggio da gratuito a pagamento dei parcheggi di piazza Firenze e via Vetri Vecchi anche il blocco della concessione da parte dei privati, e un nuovo piano dei parcheggi gestito dal Comune. Questo dovrebbe prevedere una ridefinizione degli stalli a pagamento con la possibilità della prima mezz'ora gratuita, dischi orari in piazza della Libertà, via Roma, via Vittorio Veneto e via Giovanni XXIII, e la realizzazione di un nuovo parcheggio multipiano, con stalli gratuiti, in via Vetri Vecchi.

Francesco Carbini: "Raccoglieremo le firme sulla rivisitazione di un sistema totale dei parcheggi in città. Riteniamo che quando il bando andarà a scadere il sistema debba essere rivisto dall'amministrazione comunale. Chiediamo anche la possibilità in alcune zone di avere un parcheggio gratuito per la prima mezz'ora e il disco orario".

"Abbiamo avanzato la provocazione del parcheggio multipiano definita dal sindaco un obbrobrio. Noi non sappiamo se è un obbrobrio, certamente ci sono vari modi di farlo. È stato detto che le nostre proposte sono campate in aria perchè uno dei parcheggi gratuiti verrà fatto lungo la pineta. Ci viene subito da sottolineare che questo era uno dei punti previsti dal piano del traffico.  Forse non sono bastate 1600 firme, forse non è bastato un consiglio comunale straordinario, forse non sono bastate le vicissitudini nel partito di maggioranza su questo tema. Per quanto ci riguarda è una presa d'atto di un piano del traffico che ci sembra continui ad andare avanti".

 

Da oggi le firme verranno raccolte in viale Gramsci e in Corso Italia.

 

 

Politica

 
comments powered by Disqus