22.09.2018  12:02

Nuova scuola, il Pd contro la scelta del comune: "Accanto a un'area industriale, nel luogo più rumoroso del territorio"

di Glenda Venturini
Il gruppo consiliare del Partito Democratico si scaglia contro la localizzazione scelta dall'Amministrazione Chiassai per la nuova scuola materna e primaria di Levanella: "Addirittura a ridosso della principale arteria viaria dell'intera vallata"


Levanella: al centro dell'immagine il terreno scelto per edificare la nuova scuola

commenti

Data della notizia:  22.09.2018  12:02

Si alzano già le prime polemiche per la scelta, fatta dalla giunta Chiassai a Montevarchi, di costruire la nuova scuola primaria e materna di Levanella in un terreno, di proprietà comunale, situato vicino allo spaccio di Prada, nella zona delle Padulette, lungo la bretella che conduce alla Variante alla Regionale69. 

A sollevare critiche per la scelta è oggi il Partito Democratico: "Una scuola materna e primaria accanto ad un'area industriale, nel luogo più rumoroso di tutto il territorio comunale ed anche a ridosso della principale arteria viaria dell'intera vallata. Qui vorrebbe far costruire la nuova Scuola di Levanella il Sindaco Chiassai. Da non crederci!", commentano le consigliere Bertini e Neri. 

"La Giunta dimostra ancora una volta la propria lungimiranza politica e urbanistica e dà il via al procedimento di Variante urbanistica che vorrebbe piazzare la nuova Scuola di Levanella, quando e se sarà mai costruita, alle Padulette, in fondo a Via della Lama, nei pressi del grande stabilimento Prada, lontano dal centro abitato, nella zona con maggiore indice di rumorosità del territorio comunale e per giunta proprio accanto al traffico della Variante alla Regionale 69 e al Ponte Leonardo". 

Per il Pd, si tratta di "una scelta assurda e assolutamente irrazionale", motivata soltanto dal fatto che l'area già individuata dal Piano Regolatore per un edificio scolastico, che si trova invece in pieno centro abitato "non sarebbe utilizzabile perché proprio l'Amministrazione Chiassai non riesce a realizzare la Cassa di Espansione di Valdilago, bloccando a tutt'oggi anche l'utilizzo degli appartamenti di edilizia pubblica già pronti. Per giunta, con il Piano Regolatore scaduto e senza alcuna programmazione urbanistica". 

"Non sarebbe stato più semplice procedere velocemente ad una ristrutturazione dell'attuale Scuola di Levanella?", insiste su questo punto il Partito Democratico. "E invece no: chiudiamola frettolosamente, promettiamo una nuova scuola e piazziamola in mezzo alle fabbriche e lontano dal centro abitato. Tanto i bambini di Levanella sono già abituati a convivere con un'area industriale, con il rumore e con il traffico pesante, avranno pensato Chiassai e la sua giunta, visto che vanno già a scuola attualmente in un sito industriale a Terranuova!". 

Il gruppo consiliare del Pd promette battaglia: "In Consiglio comunale chiederemo immeditatamente con una mozione che sulla localizzazione della nuova scuola vengano sentiti prima di tutto le famiglie di Levanella, in un percorso condiviso e senza scelte improvvisate e autoritarie". 

 

Politica

 
comments powered by Disqus
Alessio Bigini
Alessio Bigini Software/Electro Lab
Ciao a tutti, in questo articolo andremo a recensire un n...
Roberto Riviello
Controcorrente
Chi avrebbe mai pensato che una statua raffigurante Gabri...