03.08.2017  10:06

Nodo ferroviario di Firenze: la Commissione tecnica Via del Ministero visita le ex miniere di Santa Barbara

di Monica Campani
Il sopralluogo è stato effettuato da tre membri della Commissione tecnica per le Valutazioni Ambientali del Ministero, e si è svolto alla presenza e con il supporto di Nodavia, oltre che alla presenza di RFI, Italferr, ARPAT (settore VIA/VAS, e, a Santa Barbara, Dipartimento di Arezzo). A Santa Barbara erano presenti Enel e Comune di Cavriglia


commenti

Leggi i Dossier:  Terre della Tav

Data della notizia:  03.08.2017  10:06

La Commissione tecnica per la Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) del Ministero dell'Ambiente ha effettuato un sopralluogo nei cantieri dell'Alta velocità e nelle ex miniere di Santa Barbara a Cavriglia dove dovrebbero essere portate le terre da scavo.

Erano presenti tre membri della Commissione Tecnica del Ministero, rappresentanti di Nodavia, di RFI, Italferr, ARPAT (settore VIA/VAS, e, a Santa Barbara, Dipartimento di Arezzo). A Santa Barbara, hanno preso parte alla visita anche Enel e Comune di Cavriglia.

Nella mattinata, sono stati visitati i siti di produzione delle terre e rocce derivanti dai lavori del Nodo dell'Alta velocità di Firenze: stazione Befliore - cantiere Circondaria; stazione Campo di marte - pozzo lancio fresa.

Nel pomeriggio, invece, è stato visitato il sito di destinazione delle terre e rocce, la ex miniera Enel di Santa Barbara. Sono state visionati sia il terminale Bricchette, che le piazzole di maturazione/analisi delle terre, oltre all'adiacente sito di costruzione della futura collina.

"Sono state discusse sul campo questioni essenzialmente procedurali, per ricollegare il Piano di Utilizzo delle terre (PUT) presentato da Nodavia al procedimento di VIA della collina".

 

Cronaca / Politica

 
comments powered by Disqus
Roberto Riviello
Controcorrente
Forse ce n’eravamo dimenticati, in questi ultimi an...
Julian Carax
Un.Dici
Non è da tutti — almeno a queste latitudini — il privileg...