13.06.2016  15:46

Meningite, prenotazioni in drastico calo. La Asl Toscana Centro rilancia l'appello: "Vaccinate i figli prima delle vacanze"

di Glenda Venturini
Complice anche il fatto che sono pochi i casi segnalati, rispetto all'inizio dell'anno, sono calate le prenotazioni per il vaccino antimeningite. Ma la copertura del 90%, obiettivo dei responsabili sanitari, è ancora lontana


commenti

Leggi gli Speciali:  Meningite, l'emergenza in Toscana

Data della notizia:  13.06.2016  15:46

Diminuiscono sensibilmente le prenotazioni per effettuare il vaccino antimenigococco C, che nella Asl Toscana Centro (a cui appartiene il Valdarno fiorentino) è gratuito per tutti. Un calo legato anche al fatto che i casi di contagio, più numerosi ad inizio anno, sono stati pochi. Fatto sta che se a febbraio-marzo si sono toccate punte di seimila richieste di prenotazione al giorno, in tutta l'Azienda sanitaria (Firenze, Pistoia e Prato), venerdì scorso (per fare un confronto su base giornaliera) ne sono state prenotate soltanto 16. 

Per i sanitari si tratta di un calo preoccupante, perché i livelli di copertura vaccinale nelle fasce di età più importanti per la trasmissione (adolescenti e giovani adulti, tra 11 e 20 anni) sono ancora insoddisfacenti e al di sotto di quelli necessari per ottenere la riduzione della circolazione del batterio. L'obiettivo sarebbe di raggiungere una copertura del 90%, ma è ancora molto lontano. 

Per questo gli operatori sanitari dell’Asl Toscana Centro rinnovano l’appello alla vaccinazione. "È importante non abbassare la guardia e mantenere alta l’attenzione - afferma il dottor Gabriele Mazzoni, responsabile del settore di igiene e sanità pubblica - vaccinarsi è un dovere civico, la copertura deve arrivare al 90%. Aumentare quindi la vaccinazione per contrastare l’incremento di casi registrati in Toscana ed in particolare nell’età più importante per raggiungere coperture efficaci, quella degli adolescenti tra 11 e 20 anni. Invito i genitori dei ragazzi non ancora vaccinati o che non hanno fatto il richiamo a prenotare un appuntamento prima di partire per le vacanze. La vaccinazione rappresenta la misura più efficace per ridurre il rischio di diffusione dell'infezione e assicura una protezione diretta nei confronti del vaccinato e indiretta nei confronti della popolazione in generale in quando riduce la circolazione del batterio anche nei portatori".

La vaccinazione contro il meningococco C è gratuita fino al 30 settembre. Per l'area fiorentina (compresi i residenti a Figline e Incisa, Reggello e Rignano) si può prenotare la vaccinazione chiamare il Cup telefonico al numero 840 003 003 da telefono fisso (addebito per chi chiama di 8 centesimi di € circa, IVA inclusa) o al numero 199 175 955 da cellulare (addebito dell'intera chiamata/tariffe cellulare chiamante) e premendo il tasto 7. I numeri sono attivi dal lunedì al venerdì ore 7.45 - 18.30, il sabato ore 7.45 - 12.30. 

Cronaca / Sociale

 
comments powered by Disqus