25.11.2016  14:58

Meningite, la campagna vaccinale prosegue anche nella ex Asl8

di Glenda Venturini
Prosegue la campagna vaccinale straordinaria, che la Regione Toscana ha prorogato fino al 31 marzo 2017. In provincia di Arezzo vaccino gratuito fino a 45 anni


commenti

Leggi gli Speciali:  Meningite, l'emergenza in Toscana

Data della notizia:  25.11.2016  14:58

Dopo i nuovi casi di meningite da meningococco C in Toscana, si rinnova l’invito alla vaccinazione da parte delle autorità sanitarie. La Regione Toscana, intanto, ha prorogato fino al 31 marzo 2017 la campagna vaccinale straordinaria contro il meningococco C, condotta dalle Aziende sanitarie in collaborazione con i medici e i pediatri di famiglia.

"Vaccinarsi è importantissimo - spiega Maurizio Spagnesi, direttore dell’Area Igiene pubblica della Asl Toscana sud est. In particolare per i più giovani, sui quali si concentra la campagna regionale, anche se effettuare il vaccino è buona regola anche per le altre fasce di età. È un atto di responsabilità verso se stessi e gli altri, una scelta consapevole da perseguire a prescindere dai momenti di picco dell’infezione". 

In provincia di Arezzo, chi desidera fare il vaccino contro il meningococco C può rivolgersi al proprio medico o pediatra di famiglia. Solo se il medico non ha aderito alla campagna regionale, la vaccinazione può essere effettuata anche agli ambulatori della Asl, prenotando l’appuntamento agli sportelli Cup o chiamando il numero verde 800.575.800 oppure da cellulare lo 0575.379.100.

Per quanto riguarda i vaccini, il tetravalente (per i ceppi A, C, W, Y) è gratuito nella fascia di età 11-20 anni; il monovalente C, invece, è gratuito nella fascia 21-45; può essere effettuato dietro pagamento di un ticket di 24,07 euro anche per gli over 45. Entrambi i tipi vengono inoculati in un’unica dose e non è previsto il richiamo.

 

Sociale

 
comments powered by Disqus