21.11.2018  19:01

Linea valdarnese, il Comitato dei pendolari torna alla carica: "Aspettiamo risposte alle nostre richieste"

di Glenda Venturini
Il portavoce Maurizio Da Re ha scritto a Regione, Rfi e Trenitalia per chiedere riscontri sulle dieci proposte presentate, a nome del Comitato, lo scorso mese di luglio. "Ancora attendiamo risposte, intanto l'orario invernale è già arrivato"


Erano dieci le richieste che il Comitato dei Pendolari del Valdarno aveva presentato, tramite il portavoce Maurizio Da Re, all'incontro con Regione, Trenitalia e Rfi lo scorso luglio. Dieci proposte per migliorare le criticità riscontrate, quasi ogni giorno, sulla linea valdarnese. A distanza di quattro mesi, Da Re prende carta e penna, e in una lettera sollecita quel riscontro che ancora manca: "Ci salutammo - ricorda - con l'impegno di Regione, Trenitalia e RFI di valutare le proposte dei Comitati e di far avere risposte in tempo utile entro il cambio orario invernale dal 9 dicembre 2018. Poichè siamo già agli annunci del cambio orario e si parla di nuove Frecce anche sulla linea Direttissima Firenze-Roma, vorremmo sollecitare un vostro riscontro". 

Da Re ricorda quali erano le dieci proposte: "Punto primo: due nuovi binari nella stazione Firenze Campo di Marte per treni AV e Regionali, per limitare gli "inchini" sulla Direttissima; punto secondo, la precedenza sulla DD al regionale "critico" 6604 Chiusi-Pistoia con eliminazione delle interferenze e degli inchini con breve posticipo dell'orario della Frecciabianca n. 8652 Roma-Genova e della Frecciarossa 1000 n. 9504; punto terzo, precedenza sulla DD ai regionali "critici" con eliminazione delle interferenze e degli inchini per il 2313, il 3161, il 2315, il 3165, il 2317, con breve posticipo o anticipo dell'orario dei Frecciarossa in arrivo o partenza da SMNovella e in contemporanea al transito dei treni regionali nella tratta Campo di Marte - Rovezzano, il "collo di bottiglia" con gli inchini".

E ancora: "Quarto punto: la precedenza sulla DD ai regionali "critici" con eliminazione delle interferenze e degli inchini per gli stessi treni del terzo punto, ma con riduzione del numero di Frecciarossa in contemporanea al transito dei treni regionali nella tratta Campo di Marte - Rovezzano". Il Comitato chiedeva poi la "verifica e pubblicizzazione del monitoraggio della puntualità nel Valdarno, con la "stazione porta" di Montevarchi, come già previsto dall'attuale contratto di servizio" e "l'estensione della sperimentazione del 2315 Firenze-Chiusi ad altri treni Firenze Roma, ad almeno 2313 e 2317 con carrozze Vivalto o Rock e stazione di Chiusi come arrivo e ripartenza, garantendo comunque i proseguimenti con gli orari attuali con altri treni diretti fino a Roma". Al settimo punto, la "sostituzione dei due Foligno di competenza della Toscana, 3153 e il corrispondente 3176 (entrambi con frequentazione scarsa e inutili nel contratto toscano) con 3165 e 3166, da concordare in tempi brevi con Regione Umbria e poi da modificare nel nuovo contratto di servizio". 

Il Comitato chiede poi di inserire nel nuovo contratto di servizio con Trenitalia "l'estensione della competenza della Regione Toscana a tutti gli attuali treni Foligno, con carrozze Vivalto o Rock e stazione di Terontola come arrivo e ripartenza, da concordare con Regione Umbria e da inserire nel rinnovo del contratto di servizio con Trenitalia" così come "l'acquisto di nuovi treni regionali con velocità 200 km/h, da prevedere e inserire nel rinnovo del contratto di servizio con Trenitalia". 

Infine, nel medio periodo, la richiesta è di procedere alla "realizzazione dei due nuovi binari "di cintura" fra Firenze Statuto e Rifredi, già previsti dall'accordo RFI-Regione dell'aprile 2016, per il completo quadruplicamento dei binari e l'incremento dei collegamenti di cintura fra Campo di Marte e Rifredi, e verifica del progetto di 2 nuovi binari a Campo di Marte proposti da RFI, 10 e 11, ipotizzati il 3 novembre 2016, con spesa di 50 milioni di euro". 

Cronaca

 
comments powered by Disqus
Roberto Riviello
Controcorrente
A un mese circa dalla chiusura delle scuole e dall’...
Alessio Bigini
Alessio Bigini Software/Electro Lab
Ciao a tutti, in questo articolo andremo a recensire un n...