14.11.2013  16:41

Liceo sportivo, il Varchi si gioca tutte le sue carte: Amministrazione e istituto presentano il progetto. La decisione attesa entro novembre

di Glenda Venturini
Stamani al Tavolo provinciale di Concertazione scolastica presentati le tre proposte di liceo sportivo di Montevarchi, Arezzo e Sansepolcro. Per il liceo Varchi, presente il dirigente scolastico Migliorini insieme all'assessore Rossi: rinnovata la disponibilità del Comune ad assumere gli impegni necessari, anche di natura finanziaria. La decisione spetta ora alla Giunta provinciale


commenti

Data della notizia:  14.11.2013  16:41

Ora è davvero questione di giorni: entro il 22 di novembre, infatti, la Giunta provinciale di Arezzo dovrà decidere sulla destinazione dell'indirizzo di liceo sportivo, fra le tre pretendenti in gara: l'istituto "Varchi" di Montevarchi; il "Redi" di Arezzo; e il "Città di Piero", a Sansepolcro. Solo uno dei tre la spunterà, e potrà quindi attivare, per l'anno scolastico 2014/2015, l'indirizzo di liceo sportivo: una specie di accademia dello sport all'interno del liceo, che offrirà ai giovani sportivi la possibilità di formarsi e diplomarsi, specializzandosi allo stesso tempo nella pratica sportiva. 

Questa mattina si è riunito il Tavolo provinciale di Concertazione scolastica. Ognuno dei tre istituti ha presentato il proprio progetto: per Montevarchi erano presenti il dirigente scolastico del Varchi, professor Nedo Migliorini, e l'assessore all'istruzione, Giovanni Rossi. "Abbiamo portato al Tavolo tutti i dettagli della candidatura del nostro istituto, rinnovando ancora una volta la disponibilità dell'Amministrazione comunale a farsi carico di impegni anche finanziari, se ce ne fosse bisogno. Montevarchi è pronta ad accogliere questo indirizzo nel migliore dei modi". 

L'assessore ha depositato una lettera, firmata anche dal sindaco Francesco Maria Grasso, in cui il comune "rinnova la disponibilità ad assumere qualunque impegno necessario, anche di natura finanziaria, al fine di poter attivare la sezione ad indirizzo sportivo. Il comune si impegna inoltre a sostenere le spese in merito ai trasporti fra la sede e gli impianti sportivi dove si svolgerà l'attività didattica; a sostenere le spese degli impianti sportivi in dotazione del patrimonio comunale e a prevedere convenzioni con strutture ricettive al fine di fornire forme di servizio di convitto". 

Cultura

 
comments powered by Disqus
Alessio Bigini
Alessio Bigini Software/Electro Lab
Ciao a tutti, in questo articolo andremo a recensire un n...
Roberto Riviello
Controcorrente
Le immagini che abbiamo visto recentemente di ragazzi e r...
Julian Carax
Un.Dici
Diego Armando Maradona.L’esigenza di scriverne — esercizi...