20.09.2016  11:05

Le vittime del Salva-Banche tornano a Laterina: la manifestazione domenica mattina

di Glenda Venturini
"Ci scusi Ministro, non sapevamo dove andare", recita il manifesto con cui i membri dell'associazione 'Vittime del Salva-banche' annunciano una nuova manifestazione a Laterina. L'appuntamento è per domenica mattina


La manifestazione di febbraio scorso

Torneranno a Laterina a distanza di sette mesi, i risparmiatori azzerati dal 'Salva-Banche': una nuova manifestazione nel paese dove risiede la famiglia Boschi, e dove a febbraio scorso arrivarono oltre 150 persone da tutta la Toscana, ma anche da altre regioni. 

"Ci scusi Ministro, non sapevamo dove andare", recita il volantino che annuncia la manifestazione. L'appuntamento è dalle 9,30 di domenica mattina, 25 settembre, nel "paese di origine del Ministro Maria Elena Boschi e dell'ex vicepresidente di Banca Etruria Pierluigi Boschi", si legge ancora nel manifesto. 

Una iniziativa che arriva in un momento chiave, nella vicenda che ha riguardato quattro banche: Banca Etruria, Banca Marche, Carife e Carichieti. Era lo scorso mese di novembre quando con un decreto il Governo sancì la messa in liquidazione delle 'bad bank', con i crediti deteriorati, con la creazione allo stesso tempo di quattro nuovi istituti-ponte. Un'operazione con cui però obbligazionisti subordinati e azionisti hanno perso tutto. 

I risparmiatori si unirono formando l'Associazione Vittime del Salva-Banche, protestando per quello che hanno sempre definito "un furto, una truffa", e chiedendo indietro i loro soldi. Oggi, a distanza di dieci mesi, per questi risparmiatori è partita la procedura di rimborso mentre ancora si attendono i decreti attuativi per l'arbitrato. Ma i rimborsi (finanziati del Fondo interbancario, costituito da versamenti obbligatori degli istituti bancari) sono solo all'80% e non spettano a tutti i 140mila risparmiatori rimasti senza soldi, ma solo a chi risponde a determinati requisiti. In alternativa, c'è l'arbitrato: ma chi accetta il rimborso rinuncia automaticamente a quest'ultimo. 

Insomma, dieci mesi dopo quel decreto, per i risparmiatori 'azzerati' è ancora caos. E le certezze sono pochissime. Per questo domenica mattina l'Associazione Vittime del Salva-Banche sarà di nuovo a Laterina, per riportare l'attenzione su tutta la vicenda. 

 

Cronaca / Economia

 
comments powered by Disqus