26.02.2016  10:29

Le "Vittime del salva-banche" a Laterina: domenica mattina la manifestazione nel paese dei Boschi

di Glenda Venturini
Dopo Rignano, l'associazione 'Vittime del salva-banche' sarà a Laterina, paese del ministro Maria Elena Boschi e del padre Pier Luigi, ex vicepresidente di Banca Etruria. Il presidio in piazza della Repubblica, domenica mattina: "Vogliamo tenere alta l'attenzione sul quadro che sta emergendo dalle indagini". Valdarnopost seguirà la manifestazione in tempo reale


Sarà a Laterina, domenica 28, dalle 9,30 alle 12,30, l'Associazione Vittime del Salva-Banche: manifestazione e presidio fissati in Piazza della Repubblica, nella città natale della famiglia Boschi. Dopo Rignano, sabato scorso, è il secondo appuntamento in Valdarno. L'obiettivo, anche in questo caso, è di tenere alta l'attenzione sia sul fronte delle inchieste giudiziarie relative al caso Banca Etruria, sia sulla questione dei rimborsi, in attesa dell'arbitrato. 

"Il Presidio, nella città natale della Famiglia Boschi - si legge in una nota dell'Associazione - è stato organizzato per tenere alta l’attenzione sul quadro che sta emergendo dalle indagini giornalistiche e dalle inchieste della magistratura e che, se confermate, evidenzierebbero un quadro di inestricabili conflitti d‘interesse, collusioni e collisioni tra Banca Etruria, uomini di affari, massoneria e politica che sarebbero state determinanti nel fallimento della banca e, con questa, nell’inaudito azzeramento di azionisti ed obbligazionisti".

"Noi stessi abbiamo ricevuto documenti, che abbiamo depositato in procura, che attesterebbero, a dir poco, conflitti di interesse tra membri del cda della banca e aziende finanziate dalla banca stessa. Abbiamo scoperto un sistema collaudato di incarichi esterni autorizzati con delibere illecite perché attestavano dati falsi. Proprio queste consulenze, insieme ai fidi concessi agli “amici” e poi finiti nel calderone delle sofferenze, e ai compensi anche milionari degli amministratori, sono il carburante dell’inchiesta per bancarotta fraudolenta".

"La verità - conclude la nota delle Vittime del Salva-Banche - è che coloro che dovevano amministrare questa banca pensavano solamente a fare i propri interessi, e l’hanno fatto fino alla fine, in una maniera spudorata, quasi si sentissero inattaccabili. Uno di questi amministratori si chiama Pier Luigi Boschi, ed è il padre del Ministro delle Riforme. Noi saremo a Laterina per manifestare, come sempre, nel rispetto della legge".

Valdarnopost seguirà la manifestazione in tempo reale
 

Cronaca

 
comments powered by Disqus