14.06.2013  17:04

Le 'Storie invisibili' degli imprenditori piegati dalla crisi in un libro presentato oggi a Figline

di Andrea Tani
Si chiama 'Storie di vite invisibili' ed è un'antologia di testimonianze di commercianti, artigiani e negozianti che hanno pagato a duro prezzo la congiuntura economica. Un'iniziativa del Comitato piccoli imprenditori invisibili di Giuseppina Virgili. Il volume presentato stamani al palazzo comunale


commenti

Data della notizia:  14.06.2013  17:04

Negozianti, artigiani, piccoli e grandi commercianti rimasti schiacciati da una crisi economica il cui clamore finisce quasi sempre per nascondere i volti delle sue vere vittime. Sono ‘Storie di vita invisibili’: questo il titolo del libro presentato oggi in municipio a Figline, un’antologia di testimonianze raccolte tra le pieghe della crisi economica toscana, realizzata dalla vice presidenza della commissione permanente attività produttive della Regione Toscana.

L’idea nasce da Giuseppina Virgili, presidente del Co.p.i.i., Comitato piccoli imprenditori invisibili, molti dei quali negli ultimi anni hanno dovuto affrontare gravi difficoltà, trovandosi costretti nei casi più estremi a dover chiudere la propria attività. Il Co.p.i.i. vuole essere una rete per unire gli imprenditori in crisi e farsi portavoce unitario delle loro istanze presso istituzioni e governo, contando anche sull’assistenza di consulenti legali. Nato formalmente il 3 gennaio 2012, il comitato conta già oltre 900 associati ed una presenza in quasi tutte le regioni d’Italia.

Alla presentazione di stamani erano presenti il sindaco di Figline Riccardo Nocentini, il consigliere comunale Pdl di Figline Giorgio Laici e la presidente Co.p.p.i. Giuseppina Virgili. Nel volume sono raccolte numerose testimonianze dirette di chi si è ritrovato ad affrontare varie problematiche legate alla crisi, dai problemi dell’artigianato a quelli dei piccoli imprenditori, dalle nuove partite Iva agli studi di settore fino dai rapporti con le banche e con le rappresentanze sindacali.

Economia

 
comments powered by Disqus