30.08.2019  16:30

Nuova area di socializzazione-sgambamento al canile di Forestello. Degl'Innocenti: "Un luogo di eccellenza nazionale"

di Matteo Mazzierli
L'area sarà rivolta alla socializzazione dei cani, ma non solo: ci saranno anche interazioni per adozioni, corsi per educatori e una struttura coperta per ospitare scuole in caso di condizioni meteorologiche sfavorevoli. La fine dei lavori è prevista per metà ottobre


Lavori in corso a Cavriglia al canile rifugio gestito da Enpa Valdarno:  sarà, infatti, ampliata la zona adibita a socializzazione-sgambamento per gli animali della struttura. Un'area attrezzata a luogo di interazione e stimolo per i cani, che sarà, inoltre, dotata di una struttura coperta in grado di ospitare eventi speciali nel caso di condizioni meteorologiche sfavorevoli. A visitare il cantiere, anche il sindaco di Cavriglia, Leonardo Degl'Innocenti o Sanni, il quale si è dichiarato altamente soddisfatto per l'intervento.

 

 

 

"Un'opera molto importante: stamattina si comincia davvero ad apprezzare l’aspetto qualitativo dell’intervento, che va a completare un progetto che parte da lontano - ha detto il primo cittadino di Cavriglia - Enpa Valdarno ha iniziato questa esperienza, con risorse anche proprie, su un terreno messo a disposizione dall’amministrazione comunale di Cavriglia nel 2008, con un canile consortile per 11 comuni del Valdarno aretino e  fiorentino; nell’ottobre 2011 abbiamo inaugurato il canile sanitario in questo luogo che è una vera e propria eccellenza a livello nazionale, dove i cani possono trovare assistenza, possono essere custoditi e possono essere anche curati."

"Oggi siamo in un cantiere che permetterà il completamento di questo intervento davvero straordinario, che è l’area di sgambatura-socializzazione - prosegue il sindaco Degl'Innocenti - degli spazi coperti dove i comportamentalisti e gli educatori possono lavorare prima, durante e anche dopo l’affidamento dell’adozione del cane. Grande soddisfazione per il comune di Cavriglia che insieme a Enpa ha presentato un progetto a Regione Toscana, finanziato per oltre 70000 euro, credo siano stati solo due i progetti lanciati in tutta la regione: ciò dimostra quanto questo luogo sia stimolante e abbia suscitato l’interesse e l’attenzione di Regione Toscana; luogo, appunto, molto bello, un luogo che con questi lavori prenderà un’aspetto e assetto definitivo che dimostra ancora una volta come le comunità di Cavriglia, le comunità del Valdarno e le amministrazioni comunali ripongano attenzione e senso di grande civiltà per il rispetto e la cura degli animali."

 

 

"Qui, veramente, si penserà esclusivamente al benessere degli animali, creando un luogo dove possano correre, divertirsi, e socializzare tra di loro e con persone diverse - ha affermato Luigina Bassan di Enpa Valdarno - i cani sono animali sociali ed è giusto che abbiano degli spazi dove poter trovare nuovi stimoli, migliorando il loro carattere e la loro confidenza, così da avere anche maggiori possibilità di adozione. Questo sarà un territorio neutrale dove faremo anche dei corsi di primo livello per educatori con la SIUA, Scuola Interazioni Uomo Animale."

 

 

"Questo intervento permetterà di ampliare l'area, offrendo numerosi stimoli all'aperto e con una struttura completa dalle molte funzionalità - ha spiegato l'architetto Filippo Amidei - ospitare incontri con le scuole, attività con animali ed educatori, anche in caso di condizioni meteo sfavorevoli e così via. Al momento siamo perfettamente nei tempi di cantierizzazione, poi ci saranno tutte quelle opere di rifinitura che gestirà completamente Enpa Valdarno, ma contiamo di poter aprire questa nuova area verso la metà di ottobre."

 

 

Sociale

 
comments powered by Disqus
Roberto Riviello
Controcorrente
Ad un mese circa dalla chiusura delle scuole e dall’...
Julian Carax
Un.Dici
Si è vero. Ai tempi che scrissi questo pezzo lo feci per ...