28.08.2014  15:05

Lavori per l'abbattimento delle barriere architettoniche: la giunta comunale stanzia centomila euro per due interventi

di Eugenio Bini
La Giunta comunale ha approvato un nuovo stralcio di interventi su marciapiedi e su Villa Campori. Complessivamente centomila euro. Il sindaco Giulia Mugnai: “Si tratta di un primo intervento per facilitare l’accesso ai servizi da parte di persone disabili".


Il sindaco Giulia Mugnai
100mila euro. E' la cifra stanziata per il primo stralcio di lavori per l’abbattimento delle barriere architettoniche nel comune di Figline e Incisa Valdarno. A stabilirlo sono due diverse delibere della Giunta con cui sono stati approvati progetti per alcuni marciapiedi delle principali vie della città e per Villa Campori.

Nel primo caso si tratta di una manutenzione straordinaria che prevede principalmente  l’esecuzione di interventi per risanare il manto e realizzare scivoli per gli attraversamenti pedonali. Le vie interessate da questa prima tranche di lavori (costo complessivo di circa 70mila euro) sono via Petrarca-Figline su entrambi i lati, via Garibaldi-Figline in corrispondenza della scuola media, via XXIV Maggio-Figline su entrambi i lati, via Del Puglia-Figline su entrambi i lati, via Copernico-Figline nei pressi della nuova rotonda, via XX Settembre-Incisa.

Un altro intervento per l’abbattimento delle barriere architettoniche interesserà invece Villa Campori a Incisa, l’immobile situato tra la SR 69 e piazza Malgrat de Mar che ospita attualmente il distretto socio-sanitario e alcuni mini-appartamenti per anziani autosufficienti. In questo caso si interverrà per un adeguamento funzionale delle scale interne della struttura, in particolare nella sostituzione di alcune finiture e nel rialzamento del parapetto per un importo complessivo di 31.500 euro.

“Si tratta di un primo intervento per facilitare l’accesso ai servizi da parte di persone disabili – ha spiegato il sindaco Giulia Mugnai -, siamo ben consapevoli che gli interventi da fare sono tanti ma, investendo in modo sistematico e con un’attenta programmazione, riusciremo a risolvere molte situazioni di disagio e dare attuazione al Peba, il Progetto Eliminazione Barriere Architettoniche tramite il quale si potrà finalmente permettere a tutti di accedere sempre a tutti i servizi, senza alcuna difficoltà: è una sfida importante su cui garantiamo impegno e attenzione da parte nostra e degli uffici comunali”.

Cronaca / Politica / Economia

 
comments powered by Disqus