22.01.2012  15:12

La biblioteca di Faella apre al pubblico. Via libera alla convenzione con il comune

di Glenda Venturini
La biblioteca della frazione piandiscoese è di proprietà privata, gestita dall'associazione "Crescendo", ed intitolata ad Atto Vannucci, il cittadino che donò l'intero patrimonio librario. Ora, grazie ad una convenzione con il comune, da qualche settimana la biblioteca garantisce orari di apertura per il libero accesso al pubblico


commenti

Data della notizia:  22.01.2012  15:12

Oltre 6.000 volumi, donati dalla famiglia di Atto Vannucci, a cui la biblioteca di Faella è oggi intitolata. Un patrimonio librario notevole, di proprietà privata e gestito finora da un'associazione, che dall'inizio del 2012 è finalmente a disposizione di tutti i cittadini, in rete con la biblioteca di Pian di Scò.

Il risultato è stato raggiunto grazie ad una convenzione tra l'amministrazione comunale piandiscoese e l'associazione Crescendo, proprietaria della biblioteca, che dal 2002 ha sede all'interno del circolo Mcl di Faella. Una biblioteca che in realtà era già aperta al pubblico, ed aveva ospitato anche eventi culturali e di incontro.

La novità consiste ora nell'attivazione del prestito dei libri in rete con la biblioteca comunale di Pian di Scò, e nell'apertura al pubblico in orari fissi. La biblioteca Atto Vannucci sarà dunque aperta ogni lunedì, mercoledì e venerdì pomeriggio, dalle 15,30 alle 18,30. I prestiti dei libri saranno gestiti in rete dai responsabili della biblioteca comunale Ilaria Alpi di Pian di Scò. 

Cultura

 
comments powered by Disqus