21.10.2016  13:39

Integrazione fra ospedali, Chiassai: "Cambio di direzione positivo, ma noi non siamo informati sui contenuti"

di Glenda Venturini
Il sindaco di Montevarchi accusa: "Questo progetto, approvato nelle sue linee guida, non ci è stato presentato dall'azienda sanitaria. Lo scopriamo a mezzo stampa, e non è il modo corretto". Nel merito del progetto poche parole: "Quando conosceremo i dettagli li valuteremo"


"Se c'è un cambio di passo verso una vera integrazione fra i due ospedali del Valdarno sono contenta, da cittadina e da sindaco: però oggi devo sottolineare il fatto che i sindaci non sono stati coinvolti, di questo accordo fra Asl non sappiamo i dettagli, e che soprattutto non sarà solido come sarebbe stato invece un distretto sanitario unico di vallata". Silvia Chiassai convoca una conferenza stampa per esprimere tutte le sue perplessità in merito alle notizie uscite negli ultimi giorni e relative, appunto, alla integrazione fra Serristori e Santa Maria alla Gruccia. 

 

 

"Alla Conferenza dei Sindaci di mercoledì - spiega ancora Chiassai - il Direttore della Asl e i tecnici hanno illustrato a lungo i dati sull'Ospedale del Valdarno, e hanno limitato a questo progetto di integrazione poche battute in chiusura di un lungo incontro. Tutti noi sindaci abbiamo chiesto invece di conoscerne i dettagli e di dedicare un incontro specifico al tema, perché quello che conta sono i contenuti. Io sono andata da sola a cercarmi la delibera dell'11 ottobre scorso che fissa le linee guida di questa integrazione. Perché non l'hanno portata loro? Non condivido affatto questa modalità di lavorare. Anche perché poi, a mezzo stampa, molte informazioni sono state diffuse". 

Il sindaco Chiassai non entra nel merito del progetto di integrazione fra Gruccia e Serristori perché, spiega, "dobbiamo capire bene di che si tratta, prima di valutare se può essere positivo per i nostri cittadini". Ma aggiunge: "Se ci sarà davvero questo cambio di direzione, non potrò che dirmi soddisfatta. E probabilmente sarà anche grazie alla forte opposizione che abbiamo portato avanti. Vorrei però sottolineare che comunque un accordo per l'integrazione fra ospedali non ha lo stesso peso e la stessa solidità che avrebbe potuto avere un Distretto sanitario unico di vallata, che non è stato portato avanti".

Un incontro fra sindaci, anche del Valdarno fiorentino, e fra le due Asl sarebbe in corso di definizione in queste ore, proprio per approfondire nei dettagli i contenuti di questo accordo aziendale.  

 

Politica / Sociale

 
comments powered by Disqus