08.01.2017  00:16

Incontro sui migranti, M5S chiede maggiori controlli e migliore gestione

di Monica Campani
Dopo l'incontro avvenuto a Tosi sulla questione migranti il consigliere del Movimento 5 Stelle, Roberto Grandis, interviene


commenti

Data della notizia:  08.01.2017  00:16

Dopo l'incontro tenutosi a Tosi sulla questione migranti nel corso dell'incontro il sindaco di Reggello ha annunciato la diminuzione di trenta persone nella zona, il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle, Roberto Grandis, interviene e commenta alla luce anche della nascita di un comitato nato appositamente per la questione.

"I cittadini, oltre a chiedere il rispetto della proporzione numerica fra migranti e popolazione residente, esigono ordine e legalità e di conoscere se le cooperative che gestiscono i migranti siano in grado di verificarne gli orari ed il relativo rientro, senza dimenticare la situazione igienico sanitaria, vista la segnalazione di un volontario che ha preso pubblicamentela parola. Un'altra problematica riguarda i trasporti: essendo aumentata la popolazione che usufruisce dei trasporti pubblici locali, questi risultano insufficienti per i residenti, soprattutto nel periodo scolastico, situazione anche questa segnalata dagli stessi operatori del settore e che il Comune ignorava".

Secondo il consigliere Roberto Grandis, rimangono ancora senza risposta alcuni quesiti fondamentali "le ragioni per cui non sia stata coinvolta la popolazione, anche successivamente l'imposizione della prefettura, l'impiego di questi migranti lasciati soli senza un progetto delineato per il futuro, neppure quello più immediato, il tempo di permanenza presso la frazione o in Italia, le funzioni di controllo che sembrano non essere attribuite a nessuno. Questo pseudo modello non può chiamarsi né accoglienza né integrazione. Non ha nome perché non poggia le basi sul rispetto dei migranti. dei cittadini ed in assenza di un qualsivoglia progetto. Contribuisce al caos generale di cui a usufruirne sono le propaggini di una politica malata e corrotta impersonate da cooperative appositamente create che sfuggono da ogni tipo di controllo, di cui purtroppo abbiamo continuamente conferma".

Sulla lettera inviata alla Prefettura dal sindaco Benucci per lamentarsi dell'eccessivo numero di migranti mandati in zona, Grandis dichiara: "Abbiamo appoggiato la lettera di protesta del sindaco rivolta al prefetto ma siamo anche rimasti vigili sulle parecchie incongruenze e le mancate informazioni sia in consiglio che nei confronti dei cittadini. Quello che il M5S chiede nell'immediato è che il sindaco si opponga alle imposizioni della Prefettura e il numero di migranti venga ricondotto  ai dati di riferimento ANCI cioè 45/48 migranti  distribuito in tutto il territorio e che venga effettuato un controllo sulle cooperative che gestiscono i migranti. Auspichiamo inoltre, come affermato in assemblea dal sindaco che martedì, quando avverrà l’incontro tra amministrazione, prefettura e cooperative venga stipulato un accordo affinchè tutti i migranti accolti, e non uno sparuto gruppetto, possano rendersi partecipi alla vita della comunità reggellese applicandosi in lavori socialmente utili con tutte le coperture di legge e assicurative e che le cooperative si facciamo carico di questo progetto seguendo i migranti e non abbandonandoli a sè stessi, come si è verificato fino ad oggi".

Cronaca / Politica

 
comments powered by Disqus