03.04.2014  15:43

Inaugurati i nuovi accessi alla stazione di Figline. Dopo mesi di attesa finalmente l'apertura. Rfi: "Ora nuovi ascensori"

di Eugenio Bini
Inaugurati questa mattina i nuovi accessi alla stazione ferroviaria. Dopo mesi di attesa adesso le rampe per il binario 4 sono utilizzabili. Ma ancora nell'area della stazione permangono barriere architettoniche e Rfi assicura: "Entro l'anno realizzeremo anche nuovi ascensori".


Inaugurazione rampa

commenti

Data della notizia:  03.04.2014  15:43

Due nuovi accessi per rendere più accogliente la stazione di Figline, che ogni giorno è crocevia per migliaia di studenti, lavoratori, turisti. Finalmente, dopo mesi di attese, sono state aperte le due nuove rampe al binario quattro. Interventi che però ancora non risolvono completamente il problema delle barriere architettoniche.

Inaugurati stamani alla presenza del commissario prefettizio del Comune di Figline e Incisa Valdarno, Antonio Lucio Garufi, e dal responsabile di Rete Ferroviaria Italiana Vincenzo Pantaleone, i due nuovi ingressi rientrano nel programma di collaborazione tra Comune ed RFI per l’abbattimento delle barriere architettoniche, che sarà realizzato in due fasi.

La prima fase, per la quale RFI ha investito 7 milioni di euro, si è conclusa con la realizzazione delle due rampe di accesso – una in corrispondenza dell’attuale ingresso da piazza Caduti di Pian d’Albero (lato binario 4) e l’altra all’altezza dell’Istituto ISIS Vasari per facilitare l’accesso degli studenti in stazione – e con l’installazione di  pannelli fonoassorbenti lungo la ferrovia. In questa prima fase il Comune di Figline e Incisa Valdarno ha realizzato una serie di opere accessorie: la predisposizione dell’illuminazione, lo spostamento della cartellonistica pubblicitaria e il rifacimento della segnaletica orizzontale e verticale, in particolare delle strisce pedonali per consentire agli studenti dell’Istituto Vasari di attraversare piazza Caduti di Pian d’Albero in sicurezza.

La seconda fase prevede l’installazione di due ascensori, curata da RFI, sul primo e sul secondo marciapiede della stazione. L’attivazione è prevista entro il 2015, compatibilmente con le risorse complessive disponibili.

“Grazie alla sinergia tra Comune e RFI – ha spiegato il commissario prefettizio Antonio Lucio Garufi  presente al taglio dei nastri – oggi inauguriamo un’opera che servirà a migliorare l’accesso alla stazione, migliorandone l’accoglienza e la sicurezza di chi utilizza il treno tutti i giorni come gli studenti e i lavoratori, con particolare attenzione ai disabili ma anche a chi arriva da lontano per visitare da turista il territorio”.

“La collaborazione tra RFI e gli Enti Locali è fondamentale – ha dichiarato il Direttore Territoriale Produzione Firenze di Rete Ferroviaria Italiana, Massimo Del Prete -  per far sì che le scarse risorse disponibili siano investite per garantire migliore fruibilità e conservazione degli spazi comuni delle stazioni, spesso oggetto di atti vandalici.  Proprio gli atti vandalici, infatti, sottraggono risorse importanti che potrebbero essere investite in altri progetti. Ne è un esempio questo di Figline che, nel giro di due anni, potrà agevolare notevolmente l’utilizzo del treno in una stazione che conta una frequenza media di 3.000 viaggiatori al giorno”.

Cronaca

 
comments powered by Disqus
Alessio Bigini
Alessio Bigini Software/Electro Lab
Ciao a tutti, in questo articolo andremo a recensire un n...
Roberto Riviello
Controcorrente
Che la senatrice a vita Liliana Segre debba andare in gir...