17.07.2012  16:23

Il sindaco Benucci attacca Poste Italiane: "Il prospettato taglio agli uffici postali è inaccettabile"

di Serena Paoletti
I tagli annunciati da Poste Italiane hanno suscitato la preoccupazione del sindaco di Reggello Cristiano Benucci. Nel territorio reggellese è stata prospettata la chiusura a Vallombrosa e Donnini. "Metteremo in campo tutte le iniziative possibili affinché si scongiurino tali chiusure - dichiara Benucci - per contrastare questo spiacevole modo di agire di Poste Italiane".


“Inaccettabile il prospettato taglio agli uffici postali": Il sindaco di Reggello Cristiano Benucci interviene sull’annuncio fatto nei giorni scorsi da Poste Italiane di voler chiudere 150 uffici postali fra cui quelli di Vallombrosa e Donnini.

“In questi anni - continua Benucci - Poste Italiane ha già avviato un processo di razionalizzazione del servizio, in conseguenza del quale il territorio di Reggello ha già pagato un prezzo pesantissimo, con la chiusura di Cancelli e Sant’Ellero e la limitazione di apertura di altri uffici. Questa nuova misura, se verrà confermata, sarà devastante per il nostro territorio. Ad essere colpite saranno soprattutto le aree montane e disagiate del comune, per le quali riteniamo inaccettabile giudicare esclusivamente riguardo alla convenienza economica”.
 
“Siamo molto preoccupati - termina il sindaco di Reggello - metteremo in campo tutte le iniziative possibili affinché si scongiurino tali chiusure e si contrasti questo spiacevole modo di agire di Poste Italiane. Già dai prossimi giorni contatteremo la direzione delle Poste per esaminare la questione”.

Cronaca / Politica

 
comments powered by Disqus