04.11.2013  10:37

Il record del 6604: treno sovraffollato ogni mattina. I pendolari documentano la situazione e denunciano: "Perplessi sulle ispezioni regionali"

di Glenda Venturini
Il Vivalto 6604 Chiusi-Pistoia è uno dei più utilizzati dai pendolari valdarnesi la mattina: eppure, praticamente ogni giorno, è già sovraffollato prima di arrivare alle stazioni del Valdarno. Solo a Figline salgono circa 150 pendolari, costretti a stare in piedi e pigiati come sardine. Nel suo reclamo, il portavoce del Comitato Da Re chiede spiegazioni, e commenta: "Suscita perplessità il fatto che, su sei ispezioni regionali, solo una abbia riscontrato l'affollamento"


Sta battendo praticamente ogni record, il regionale 6604. Un Vivalto a sei carrozze (si attende entro la fine del 2013 l'inserimento della settima, come promesso dalla Regione Toscana) che ogni mattina è sistematicamente sovraffollato prima del suo arrivo nelle stazioni valdarnesi. Eppure, da Laterina a Figline salgono centinaia di pendolari, già rassegnati a stare in piedi, che pregano perché ci sia, almeno, lo spazio per respirare. 

Dal 24 ottobre ad oggi, i pendolari hanno documentato questa situazione pubblicando foto del 6604 sul profilo facebook del Comitato: alcune delle foto sono quelle allegate a questo articolo. E mostrano, senza bisogno di ulteriori commenti, un affollamento degno dei migliori carri bestiame. "Sarà dura arrivare a dicembre in queste condizioni", commentano i pendolari, che sperano in un miglioramento proprio con l'arrivo della tanto attesa settima carrozza. 

Intanto, però, un altro reclamo è stato presentato dal portavoce del Comitato, Maurizio Da Re. Si riferisce, nello specifico, al caso del 30 ottobre scorso, quando il 6604 ha anche dovuto fermarsi circa dieci minuti in stazione a Figline a causa di problemi alla chiusura delle porte. "Mercoledì 30 ottobre, il Vivalto 6604 Chiusi-Firenze ha ritardato la partenza di oltre 10 minuti dalla stazione di Figline a causa di grossi problemi alla chiusura delle porte, di tutto il blocco, secondo il capotreno, in quanto risultavano aperte al macchinista (il modello del Vivalto era quello 'nuovo', in fase di acquisto da parte della Regione). Il 6604 è poi arrivato a Firenze Campo di Marte con 17 minuti di ritardo, ripartendo con ritardo maggiore ma raggiungendo la stazione finale, Pistoia, con soli 10 minuti di ritardo, così da non risultare sanzionabile come da contratto".

E sul sovraffollamento di questo treno, Da Re sollecita nuova ispezioni e solleva qualche dubbio sull'esito avuto da quelle effettuate dalla Regione Toscana fino a giugno. "Il treno era sovraffollato, perchè i pendolari saliti a Figline riuscivano a fatica a salire a bordo senza poi trovare posti a sedere: dalla stazione di Figline si stimano dai 100 a oltre 200 pendolari in salita quotidianamente solo sul 6604. Accade quotidianamente che il 6604 sia sovraffollato: per questo suscita molte perplessità il fatto che gli ispettori della Regione abbiano fatto sei ispezioni sul treno in questione nei primi sei mesi del 2013, accertando solo un caso di affollamento, così come risulta dalla nota della Regione del 15 ottobre pervenuta al Comitato pendolari. Si chiede perciò alla Regione di effettuare più spesso i controlli con i propri ispettori sul treno 6604, così da accertarne il quotidiano sovraffollamento". 

Cronaca

 
comments powered by Disqus