26.05.2016  14:44

Il Progetto Ami, sull'abbattimento del muro dell'isolamento, è giunto a conclusione. Festa al Ranch Margherita

di Monica Campani
Presenti i bambini della materna di Cavriglia e della seconda elementare di Meleto, gli anziani della Rsa Belvedere del Neri, i ragazzi de Centro diurno l'Ottavo giorno e Sergio Piccioli con Ugo, il rottweiler, dell'associazione A.I.C.S.E.F. Ha preso parte al gran finale anche l'assessore del comune di Cavriglia Paola Bonci


commenti

Data della notizia:  26.05.2016  14:44

Iniziato nel mese di marzo nella scuola materna di Cavriglia  e continuato nelle scuola elementare di Meleto il progetto Ami, acronimo di abbattiamo il muro dell'isolamento, si è concluso al Ranch Margherita con una grande festa. Presenti i bambini della materna di Cavriglia e della seconda elementare di Meleto, gli anziani della Rsa Belvedere del Neri, i ragazzi del Centro diurno l'Ottavo giorno e Sergio Piccioli con Ugo, il rottweiler, dell'associazione A.I.C.S.E.F. Ha preso parte al gran finale anche l'assessore del comune di Cavriglia Paola Bonci.



Come nelle altre edizioni l'interazione tra bambini, anziani e ragazzi dell'Ottavo giorno è stata perfetta complice Ugo, il rottweiler di Sergio piccioli, ma anche grazie alla musica, come linguaggio universale, eseguita da Marisa Rossi. Con lei i bambini si sono cimentati a scandire momenti di vita riproducendone i suoni.
 

Per i bambini è stata anche un'occasione di gioco, di divertimento e di contatto con la natura e gli animali, per gli anziani un momento di gioia e di spensieratezza insieme ai più piccoli. Per tutti è stata un'opportunità per interagire con gli altri e abbattere le barriere della diversità.
 

Poi ci ha pensato Ugo ad elargire dolcezza e calore a tutti. Ormai conosciuto da ognuno di loro ha giocato con i bambini sotto l'attenta guida di Sergio Piccioli educatore cinofilo di A.I.C.S.E.F.
 

Il progetto Ami, organizzato da anni, ha raccolto consensi tra le insegnanti che lo hanno accolto facendo partecipare i piccoli studenti e soprattutto ha raggiunto gli obiettivi prefissati: creare interazione e integrazione tra persone di diversa generazione e situazione. Un insegnamento che i bambini non dimenticheranno quando saranno diventati adulti.



Al termine della mattina Vanessa Fabbri di A.I.C.S.E.F, l' associazione cinofilo-sportiva che promuove l'educazione e la socializzazione dei cani insieme ai loro proprietari, ha consegnato a tutti i bambini un vademecum sul comportamento da tenere con i cani.

Sociale

 
comments powered by Disqus
Alessio Bigini
Alessio Bigini Software/Electro Lab
Ciao a tutti, in questo articolo andremo a recensire un n...
Roberto Riviello
Controcorrente
Chi avrebbe mai pensato che una statua raffigurante Gabri...