29.03.2016  12:48

Il Presidente Mattarella riceve due rappresentanti di Special Olympics: una è Sofia Fugazzotto degli Spiders

di Monica Campani
Per la Giornata Nazionale delle Persone con Disabilità Intellettiva, mercoledì 30 marzo, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella riceve anche gli atleti Special Olympics. Due i rappresentanti dei 16.000 in tutta Italia: Sofia Fugazzotto e Gianpiero Zanchi che, nel luglio ed agosto scorso, hanno partecipato ai Giochi Mondiali Estivi di Los Angeles


La Giornata Nazionale delle Persone con Disabilità Intellettiva verrà celebrata mercoledì 30 marzo anche al Quirinale. Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, alle 11.00 riceverà i rappresentanti di varie associazioni. Per gli Atleti Special Olympics, 16.000 in tutta Italia, sono stati convocati Sofia Fugazzotto, degli Spiders di San Giovanni, e Gianpiero Zanchi, entrambi presenti l'anno scorso ai Giochi mondiali estivi che si sono svolti a Los Angeles.

I genitori raccontano come Sofia è entrata a far parte del mondo di Special Olympics attraverso gli Spiders di San Giovanni e quanti obiettivi importanti per la sua crescita ha raggiunto.

"Grazie a quattro docenti, animate da tanta voglia di fare e soprattutto di creare un grande gruppo di Atleti (con disabilità intellettiva) e Partner (Atleti senza disabilità intellettiva), abbiamo conosciuto Special Olympics e con essa nel tempo, l'opportunità di veder crescere Sofia attraverso un assiduo impegno sportivo, viaggi ed esperienze all'estero che hanno contribuito a farla diventare una ragazza molto estroversa che oggi non ha timore di parlare, anche in inglese, in pubblico. Sofia, convocata inizialmente come riserva, sarebbe potuta rientrare nella Delegazione Italiana in partenza per i Giochi Mondiali di Los Angeles".

Poi la chiamata ufficiale: "Stava facendo gli esami di maturità, quando le è stata data la comunicazione ufficiale ha provato una gioia infinita. Sono quindi cominciati gli allenamenti più intensi e la partecipazione, a fine giugno, ai Play The Games di pallavolo a La Spezia. Da Los Angeles non è tornata solo con una medaglia di bronzo ma con nuovi amici, un sorriso meraviglioso ed un bagaglio di esperienza che le rimarrà per tutta la vita. Ringraziamo, come genitori, Special Olympics, un mondo dove non esistono falsità, pregiudizi ed invidie, un mondo in cui si sta insieme perché si condividono idee, valori e il desiderio di sentirsi utili gli uni agli altri. Durante gli eventi e le competizioni, ci si accorge che non sono solo i Partner ad essere di aiuto agli Atleti, ma anche il contrario; esperienze che aprono ed arricchiscono tutti coloro che con pazienza, amore e passione, si dedicano e si divertono insieme a persone genuine e spontanee".

Ricordiamo che Sofia ha anche ricevuto il premio Bambagella dalla presidenza del consiglio comunale di Figline e ha vinto il sondaggio "Valdarnese dell'anno" indetto da Valdarnopost.

Sofia e Gianpiero saranno, dunque, i rappresentanti dei 16.000 atleti Special Olympics e verranno ricevuti e salutati dal Presidente della Repubblica: un'esperienza importante e formativa che si aggiunge alle tante vissute da entrambi.

 

Sociale

 
comments powered by Disqus