28.03.2014  17:48

Il nuovo piano di Moretti fa tremare i pendolari. Da Re: "Direttissima a rischio". Mercoledì incontro con Ceccarelli

di Eugenio Bini
E' in programma per mercoledì a San Giovanni un incontro pubblico sul tema "Diritti dei pendolari e riorganizzazione del Trasporto Pubblico Locale in Valdarno", coordinato dal Presidente del Consiglio Comunale, con la partecipazione dell'Assessore Regionale alle Infrastrutture e Trasporti Vincenzo Ceccarelli, protagonista di un botta e risposta con il portavoce dei pendolari Maurizio Da Re. E proprio il comitato rilancia: "Con il nuovo piano presentato da Moretti, Direttissima a rischio".


Consiglio comunale San Giovanni
I timori per un addio traumatico alla direttissima crescono. Ed il Comitato Pendolari nei giorni scorsi ha lanciato l’allarme con il portavoce Maurizio Da Re che su facebook ha sottolineato: “Moretti ha previsto di investire ancora sull'Alta Velocità ferroviaria e dei 24 miliardi di euro del nuovo piano industriale 2014-2017 di FS solo 3 saranno per i treni dei pendolari (90 nuovi Vivalto in tutta Italia). Ma non finisce qui: sono previste nuove Frecce sulla linea Roma-Milano dal 2015 con l'ingresso del nuovo Etr 1000, che può raggiungere i 350 km/h e saranno ben 50 nuovi treni sulla direttissima, che andranno ad aggiungersi e/o sostituirsi alle attuali Frecce”.
 
“Che rimarrà ancora un po’ di spazio sulla Direttissima per i nostri treni regionali o rischiamo la progressiva e definitiva espulsione e deviazione sulla linea Lenta per Pontassieve?” si domanda Da Re.
 
Sicuramente il tema sarà affrontato nell’incontro pubblico di mercoledì a San Giovanni: infatti, dando seguito ad una mozione approvata nel novembre 2013 (avente ad oggetto "Per un impegno a favore e sostegno dei pendolari di San Giovanni Valdarno e del servizio ferroviario regionale riguardante il Valdarno aretino"), il Consiglio Comunale di San Giovanni Valdarno ha organizzato per mercoledì 2 aprile un incontro pubblico sul tema "Diritti dei pendolari e riorganizzazione del Trasporto Pubblico Locale in Valdarno". Il confronto è coordinato dal presidente del Consiglio Comunale, con la partecipazione dell'assessore regionale alle Infrastrutture e Trasporti Vincenzo Ceccarelli e dell'assessore provinciale ai Trasporti e alla Mobilità, Antonio Perferi.
 
Il Consiglio Comunale di San Giovanni è occupato più volte della questione,  ad esempio approvando già a inizio legislatura, nel luglio 2009, un ordine del giorno a tutela del servizio offerto da Trenitalia per i pendolari, chiedendo - tra l'altro - particolare attenzione alle esigenze dei pendolari nella predisposizione dell'orario ferroviario e nel garantire un idoneo numero di corse e il rispetto di adeguati standard di comfort e qualità delle carrozze. Da ultimo, le istituzioni cittadine si sono interessate del problema da una parte con l'approvazione nel novembre 2013 della suddetta mozione, con la quale si chiedeva un impegno alla Provincia e alla Regione per il rispetto del contratto di servizio e per il miglioramento e la riqualificazione del servizio ferroviario che interessa i pendolari dell'intero Valdarno, dall'altra con l'impegno diretto del Sindaco.
 
L'appuntamento è per mercoledì 2 aprile, alle ore 21.15, presso la Sala della Musica di San Giovani Valdarno, in Piazza della Libertà 1/A.

Cronaca / Politica / Economia

 
comments powered by Disqus