17.10.2019  10:26

Il comune decide di trasferire due scuole sotto il Comprensivo di Bucine: al Mochi si scatena la protesta

di Glenda Venturini
La decisione dell'Amministrazione di Laterina Pergine ha spiazzato l'Istituto Mochi: "Avrebbe dovuto essere un passaggio graduale in tre anni, invece il Comune ha deciso per l'accelerazione". Sarebbero circa 350 i bambini coinvolti nei due plessi di Laterina e Ponticino


commenti

Data della notizia:  17.10.2019  10:26

Due plessi scolastici, quelli di Laterina e Ponticino, con circa 350 piccoli studenti, che potrebbero passare in brevissimo tempo da un Istituto Comprensivo ad un altro. È quanto ha deciso di mettere in atto l'Amministrazione comunale di Laterina e Pergine: nell'ambito di un disegno più ampio relativo ai plessi scolastici, in sostanza il comune vuole 'migrare' i due plessi di Laterina e Ponticino sotto il Comprensivo di Bucine (di cui fanno già parte le scuole di Pergine), togliendolo quindi dal Comprensivo Mochi di Levane. 

Un passaggio che non sarà affatto indolore, secondo il Consiglio di Istituto del Mochi, che ieri ha protestato con una nota ufficiale per questa decisione. Il passaggio era già previsto, infatti, ma in maniera graduale e nell'arco di tre anni: la decisione del Comune di spingere sull'acceleratore ha spiazzato la scuola. 

"Il Consiglio di Istituto - si legge nella nota del Mochi - esprime le proprie perplessità in merito alla proposta dell’amministrazione comunale di Laterina-Pergine di procedere ad una migrazione dei plessi scolastici di Laterina e Ponticino sotto l’Istituto Comprensivo di Bucine. I plessi in questione sono da anni parte integrante e integrata del nostro Comprensivo, di cui condividono in toto l’offerta formativa".

"Proprio per questo, in un incontro convocato dal Sindaco di Laterina Pergine Valdarno lunedì 14 ottobre, e che ha visto presenti, oltre l’amministrazione locale, i Dirigenti Scolastici interessati e la dottoressa Nocentini in rappresentanza del Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale, dottor Curtolo, era stato deciso di procedere sì ad una riorganizzazione sotto un unico Comprensivo, per venire incontro alle esigenze dell’amministrazione, ma con una tempistica dilatata in un triennio: questo avrebbe consentito un efficace ed effettivo coinvolgimento dell’utenza ed una più attenta valutazione delle reali esigenze della popolazione scolastica". 

Lunedì la decisione di procedere con calma, martedì invece la doccia fredda: "Nella giornata di martedì l’amministrazione di Laterina Pergine ha comunicato alla Dirigenza del Comprensivo “Mochi” di voler proporre in conferenza zonale una accelerazione del processo di unificazione sotto il Comprensivo di Bucine, adducendo come motivazione la necessità di aiutare il mantenimento dell’autonomia del Comprensivo di Bucine, smentendo così l’accordo sottoscritto il giorno precedente. Tale manovra implicherà il trasferimento verso il Comprensivo di Bucine di circa 350 studenti".

Sarebbero di meno, invece, quelli coinvolti se si decidesse di operare 'al contrario', spostando tutti verso il Mochi, fa notare il Consiglio di Istituto: "La riorganizzazione con trasferimento verso il Comprensivo “Mochi” coinvolgerebbe un numero di alunni decisamente minore. Inoltre la presunta e non garantita salvaguardia dell’autonomia del Comprensivo di Bucine andrebbe a minare la solidità numerica di un Istituto come il “Mochi”, ad ora sano e stabile. Un’ultima nota - conclude il Mochi - riguarda proprio l’efficacia di una tale manovra, in quanto nutriamo fondati dubbi che l’utenza di Laterina e Ponticino possa realmente migrare verso comuni più vicini quali ad esempio Castiglion Fibocchi". 

 

 

 

 

Politica / Cultura

 
comments powered by Disqus
Alessio Bigini
Alessio Bigini Software/Electro Lab
Ciao a tutti, in questo articolo andremo a recensire un n...
Roberto Riviello
Controcorrente
Che la senatrice a vita Liliana Segre debba andare in gir...