12.01.2021  17:37

Il Comune aderisce al progetto “Ti Accompagno”. Coinvolti gli operatori dell’educativa di strada e l’Auser

di Monica Campani
Il progetto Ti Accompagno è finanziato dalla Regione Toscana e coordinato dalla Direzione Politiche Mobilità Infrastrutture e TPL della Provincia di Arezzo


foto di repertorio

commenti

Data della notizia:  12.01.2021  17:37

Riprendono le lezioni in presenza nelle scuole superiori e anche il comune di Terranuova Bracciolini aderisce al progetto “Ti Accompagno” che prevede un servizio di tutoraggio alle fermate del trasporto pubblico con l’obiettivo di verificare il rispetto delle misure anti contagio. 

Non essendo presenti a Terranuova Istituti di Scuole Superiori gli eventuali assembramenti si possano creare solo al mattino all’autostazione quando gli studenti si trovano in attesa dell’autobus per raggiungere la scuola in altri comuni. Il progetto attuato dal Comune, quindi,  consiste nel servizio di monitoraggio presso l’autostazione in via San Tito dal lunedì al sabato, dalle 7.15 alle 8.15.

Nella realizzazione del progetto, finanziato dalla Regione Toscana e coordinato dalla Direzione Politiche Mobilità Infrastrutture e TPL della Provincia di Arezzo, l’amministrazione ha deciso di coinvolgere la Cooperativa Sociale Coop 21, che gestisce il servizio di “educativa di strada” e l’Associazione Auser, con i suoi volontari impegnata nell’erogazione di servizi alla persona. Sono dunque gli operatori a vigilare sui corretti comportamenti degli studenti in merito alla prevenzione del contagio da Covid-19 e fornire le informazioni necessarie sulla capienza degli autobus e sulle corse incrementate.

“La scelta delle due associazioni, che lavoreranno insieme - ha detto l’assessore all’istruzione, Sara Grifoni - ha tenuto conto delle professionalità necessarie per svolgere un’azione che vuole essere di supporto ai ragazzi fornendo modelli positivi, nel rispetto della riservatezza degli utenti ed usando la dovuta prudenza nel comunicare con i ragazzi. La nostra scelta valorizza il ruolo che da anni le due realtà hanno attuato nel nostro territorio ed in particolare l’Associazione Auser che, gestendo il trasporto sociale in favore di minori, ha consentito a molti volontari di acquisire particolari competenze relazionali e la Cooperativa Coop. 21 che, con la sua azione diretta nel mondo dei giovani, realizza azioni di prevenzione del disagio consentendo agli operatori di diventare degli esperti della comunicazione e della relazione con i ragazzi”.

“Abbiamo elaborato una scheda di osservazione giornaliera - spiegano gli operatori della Cooperativa Coop 21 - che viene compilata ogni giorno al termine degli interventi e che ci permette di osservare l’evoluzione delle dinamiche aggregative nel tempo, oltre che dei tesserini di riconoscimento che ci permettono di essere maggiormente riconoscibili. Il nostro modo di operare - anche in questo caso - è basato su particolari peculiarità formative nell’approccio con i giovani, nel dialogo con loro e nella condivisione degli obiettivi”. Insieme ai volontari dell’Auser, il personale gestisce un’attività di prevenzione per garantire che i ragazzi indossino in modo corretto e continuativo la mascherina, che non si accalchino e rispettino le regole per la salita e la discesa.

 

 

 

Sociale

 
comments powered by Disqus
Alessio Bigini
Alessio Bigini Software/Electro Lab
Ciao a tutti, in questa recensione andremo a recensire un...
Roberto Riviello
Controcorrente
L’assalto dei rivoltosi al palazzo del Congresso am...