21.07.2016  18:24

Il Castello di Sammezzano ancora in testa nella classifica dei Luoghi del Cuore, il Fai pubblica i dati parziali

di Glenda Venturini
Nel censimento del Fondo per l'Ambiente Italiano il Castello e il suo parco restano in testa con oltre quattromila voti. La classifica è provvisoria: si potrà votare ancora fino al 30 novembre


Il video del FAI

C'è ancora il Castello e Parco di Sammezzano, a Leccio, di Reggello, in testa alla classifica provvisoria dei Luoghi del Cuore, rilanciata oggi dal Fondo per l'Ambiente Italiano. Un risultato del tutto provvisorio, appunto, per un censimento che andrà avanti fino al 30 novembre: e se Sammezzano ha superato quota 4mila voti, il secondo in classifica insegue a distanza di appena duecento preferenze: è il complesso romanico del Convento di San Nicola Santa Maria della Consolazione ad Almenno San Salvatore (Bergamo). Segue la Chiesa di San Michele di Pegazzano a La Spezia. La classifica, aggiornata in tempo reale, è consultabile qui

L’invito a votare i Luoghi del Cuore lanciato dal Fai è già statoa ccolto da oltre 200mila persone, e sono più di 22mila i luoghi votati fino a oggi. Non solo firme cartacee, ma soprattutto moltissime segnalazioni online nella prima fase di censimento, che sono arrivate a oltre 133mila con un aumento del 63% rispetto al 2014.

Il grande risultato di Sammezzano è frutto anche dell'enorme visibilità a livello nazionale (e non solo) riscossa negli ultimi anni, soprattutto in seguito a una massiccia mobilitazione on line. Il Valdarno ha anche altri luoghi in classifica, ma con molti meno voti: il primo che si incontra è la foresta di Vallombrosa in 141esima posizione (168 voti al momento), poi il ponte e mulino di Bruscheto a Incisa (che di voti ne ha 69). Più indietro altri luoghi, come l'area di Castiglionchio e la piccola Valle del Torrente Mulino delle Rivolte, a Rignano (fermo a 28 voti); per trovare un luogo del Valdarno aretino occorre scorrere ancora, indietro fino al Mulino di Loro (13 voti). 

A poco più di due mesi dall’inizio dell’ottava edizione, comunque, il censimento promosso dal Fondo Ambiente Italiano in collaborazione con Intesa Sanpaolo si conferma come uno degli strumenti più efficaci per raccontare l’amore e l’impegno che legano le persone al territorio, permettendo a ognuno di agire in modo determinante a favore dei luoghi che raccontano la sua storia personale.

Per i luoghi vincitori, ci sarà la possibilità di vedere realizzato un intervento concreto sulla base di specifici progetti d’azione: ai primi tre classificati verranno destinati rispettivamente 50mila, 40mila e 30mila euro; ma soprattutto la visibilità ottenuta dai luoghi votati durante il censimento, che può portare, come avvenuto in decine di casi in questi anni, alla nascita di collaborazioni virtuose tra società civile e istituzioni e trainare lo stanziamento di altri contributi preziosi. 

Inoltre, i luoghi che riceveranno almeno 1.500 voti potranno presentare una richiesta per un intervento da parte di FAI e Intesa Sanpaolo, secondo le linee guida che verranno diffuse nel 2017 dopo l’annuncio dei risultati e sulla base delle quali verranno selezionati i beneficiari di altri contributi economici fino a 30mila euro. Infine il luogo più segnalato sul web verrà premiato con la realizzazione di un video promozionale.

Cultura

 
comments powered by Disqus
Alessio Bigini
Alessio Bigini Software/Electro Lab
Ciao a tutti, in questo articolo andremo a recensire un n...
Roberto Riviello
Controcorrente
Il marketing è la disciplina che studia le strategie di v...