29.11.2016  00:57

Il Capodanno in Piazza Varchi con gli Angeli in Blue Jeans

di Davide Torelli
La Cover Band anni 50/60 Valdarnese, insieme a Betto Dj, sarà protagonista dei festeggiamenti per l’arrivo del 2017 a Montevarchi.


Saranno i festeggiamenti nella notte più lunga dell’anno –quella conclusiva- la vera novità della programmazione per le festività natalizie Montevarchine, stavolta senza improvvisati spettacoli pirotecnici.
All’interno di una programmazione variegata in partenza il prossimo Sabato 3 Dicembre, spicca indubbiamente il ritorno del Capodanno in Piazza Varchi: a fare gli onori di casa, Sindaco ed Assessori che si uniranno con la cittadinanza nel consueto brindisi benaugurante per l’anno in arrivo; ad intrattenere il pubblico, il Rock and Roll degli Angeli in Blue Jeans e il Dj Set di Betto Dj.


Ad accompagnare i festeggiamenti non ci saranno i consueti “botti” di fine anno: come per la conclusione della Festa del Perdono, anche per tutto Dicembre verrà emessa un’ordinanza comunale di divieto per ogni tipo di petardi o fuochi d’artificio, anche e soprattutto nel rispetto degli animali domestici.

 


Un Capodanno "silenzioso" quindi, un modo in più per ascoltare e ballare al meglio la proposta musicale del gruppo valdarnese scelto per chiudere il 2016, gli Angeli In Blue Jeans. Una band oramai conosciuta in tutta la vallata e non solo, come raccontano Andrea Ghiandai e Massimiliano Nocentini, due dei sei componenti del gruppo.


“Il nostro genere abbraccia un target di pubblico molto ampio, dai giovanissimi a fasce di età più adulte e talvolta un po’ “nostalgiche”: anche per il 31 Dicembre stiamo preparando il nostro consueto spettacolo con pezzi provenienti dagli anni ’50 e ’60. La struttura della scaletta è programmata in un crescendo per esplodere intorno al brindisi della mezzanotte, partendo con classici italiani per coinvolgere il pubblico, rivisitando anche pezzi storici del Rock and Roll americano, come quelli di Elvis, Little Richards e Chuck Berry” svela Andrea.


Suoniamo insieme da quasi 9 anni; siamo partiti molto basicamente iniziando a suonare in piccoli locali valdarnesi, provando in un garage come fanno tutti i gruppi musicali che nascono principalmente da un gruppo di amici. All’inizio le nostre scalette erano molto ridotte: l’idea era quella di risuonare classici italiani come quelli di Celentano, Rita Pavone, Battisti o Mina. Possiamo orgogliosamente dire che quando gli Angeli hanno iniziato a suonare, ancora non era tornato di moda il Vintage o il Revival Italiano, per questo possiamo definirci quasi dei precursori da questo punto di vista, e ciò ci ha aiutato a suonare molto anche fuori dalle nostre zone” racconta Massimiliano.

 


“Dopo tanti anni in giro, abbiamo iniziato ad attirare molte attenzioni in organizzatori esterni al Valdarno: suoniamo moltissimo d’Estate ed abbiamo frequentato numerosi locali anche in città vicine, ma musicalmente importanti come Firenze, Livorno o Prato. Abbiamo sempre gestito la nostra promozione in modo autonomo, anche perché ognuno di noi –pur studiando musica e progredendo appassionatamente nel tempo- ha altre occupazioni principali che ovviamente limitano le disponibilità della band. Continuiamo a vivere tutto questo come una passione, consapevoli di ottenere riscontri positivi e quindi tendendo contemporaneamente al massimo della nostra professionalità. La nostra scaletta abituale è pensata per generare divertimento a prescindere dall’età di chi ascolta; questo è molto soddisfacente per noi a livello di interazione con gli spettatori, e ci permette di essere adatti soprattutto in situazioni di festa, come sarà l’ultima notte del 2016 in piazza a Montevarchi”.


Gli Angeli in Blue Jeans sono Andrea Ghiandai (Voce), Elisa Salemme (Voce), Francesco Franceschi (Chitarra), Massimiliano Nocentini (Basso), Gianni Barlacchi (Batteria) e Federico Elisetti (Piano).

 

Cultura

 
comments powered by Disqus