18.02.2016  14:48

I risparmiatori dei Comitati Vittime del Salva Banche preparano due manifestazioni: a Rignano e Laterina

di Glenda Venturini
Sabato mattina l'iniziativa si svolgerà in piazza della Repubblica a Rignano: organizzata dal gruppo "Risparmiatori uniti", conta già su partecipanti anche da Arezzo. A Laterina, paese di Pier Luigi Boschi, l'appuntamento è per il 28 febbraio prossimo


Meno di 50 chilometri separano Rignano e Laterina, paesi natali rispettivamente del premier Renzi e di Pier Luigi Boschi, padre della ministra Maria Elena e, soprattutto, ex vicepresidente di Banca Etruria. Ed è proprio a Rignano e a Laterina che i Comitati delle Vittime del Salva Banche concentreranno le prossime manifestazioni. 

Il primo appuntamento è a Rignano, sabato mattina: lo hanno ribattezzato "corteo funebre" perché la vittima è il sistema del risparmio. L'organizzazione è a cura del gruppo "Risparmiatori uniti": ritrovo alle 10 in piazza della Repubblica, già confermato l'arrivo di partecipanti anche da Arezzo. Sono risparmiatori che, con il Decreto ormai conosciuto appunto come "Salva-Banche", hanno visto azzerare i loro risparmi, investiti per lo più in obbligazioni subordinate. 

La seconda manifestazione che i Comitati stanno organizzando si concentrerà invece a Laterina, tra dieci giorni: l'appuntamento è per la mattina di domenica 28 febbraio. L'obbiettivo è di mantenere alta l'attenzione sulla vicenda, mentre ancora si aspettano i decreti attuativi per l'arbitrato dal quale si dovrebbe passare per i rimborsi. 

Cronaca / Economia

 
comments powered by Disqus