17.02.2017  18:00

I residenti del centro storico contro la proposta di ampliare l'orario di apertura alle auto

di Monica Campani
Dopo l'incontro avvenuto tra il Comune, Confcommercio, Confesercenti e i residenti, il presidente dell'associazione residenti centro storico di San Giovanni ribadisce la propria posizione


commenti

Data della notizia:  17.02.2017  18:00

Torna a far parlare la ZTL a San Giovanni. Confcommercio e Confesercenti propongono l'ampliamento dell'orario di apertura alle auto nel centro storico e nelle vie laterali, questo per incentivare il commercio. L'associazione residenti del centro storico, invece, boccia la riapertura al transito dei mezzi. Il confronto è avvenuto nel corso di un incontro tra il sindaco, la Pro Loco,  le due associazioni e i residenti.

A parlare è Andrea Frosali, presidente dell'associazione residenti centro storico: "Ieri pomeriggio tavolo in comune per discutere della richiesta avanzata dalle associazioni dei commercianti volta, tra le altre cose, ad ampliare gli orari di apertura della ZTL. Pur solidarizzando con gli amici commercianti, abbiamo ribadito con fermezza la nosta contrarietà ad ogni forma di modifica dell'attuale regolamentazione. Riteniamo infatti che aprire di più il Corso o le vie laterali al traffico veicolare sarebbe un rimedio peggiore del male. Non spetta a noi individuare la ricetta giusta per il rilancio del commercio ma questa certo, a nostro avviso, non lo è, e siamo contenti che questa linea sia stata condivisa anche dalla pro loco, e soprattutto dall'amministrazione".

Frosali continua: "Provvedimenti utili, purché non rimangano vuoti annunci, sarebbero certamente quelli che il Sindaco ha annunciato ieri di voler adottare, ovvero, misure di incentivazione per le nuove attività che intendano insediarsi in centro. Ottima anche la prossima apertura del nuovo parcheggio in via 2 giugno. Siamo fortemente critici invece con il governo della Città e pronti a fare fronte comune con le associazioni rappresentative di commercio e artigianato sui temi della pulizia, del decoro, del presidio del territorio e delle sanzioni delle condotte incivili, aspetti questi, sui quali c'è ancora molto da fare".
 

Politica / Sociale

 
comments powered by Disqus