27.07.2017  10:18

"Guasti e problemi dell'Alta Velocità rallentano i regionali del Valdarno": Ceccarelli scrive a Rfi e Trenitalia

di Glenda Venturini
In una nota, l'assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli ha spiegato di aver scritto ai gestori del trasporto ferroviario perché trovino soluzioni: "Non possiamo accettare che i regionali siano condizionati dalle performance negative che stanno caratterizzando i treni ad alta velocità"


Treni dell'alta velocità, Frecciarossa e Italo, che rimangono bloccati in galleria o che riportano guasti che, a cascata, si ripercuotono su tutto il trasporto ferroviario e in particolare sui treni regionali dei pendolari: è uno scenario che si è verificato diverse volte, anche nelle ultime settimane, in particolare proprio sulla linea Direttissima con corrispondenza del Valdarno. Tanti i disagi per i pendolari valdarnesi costretti a subire, così, ritardi e cancellazioni. 

Ora l'assessore regionale ai trasporti, Vincenzo Ceccarelli, ha deciso di scrivere a Rfi e Trenitalia perché trovino una soluzione. "Negli ultimi due anni i treni regionali hanno fatto registrare performance degne delle eccellenze europee, ma non possiamo certo cullarci sugli allori. Tantomeno possiamo accettare che i regionali siano condizionati dalle performance negative che stanno caratterizzando i treni al alta velocità".

"Nella prima metà del 2017 - ricorda Ceccarelli - abbiamo registrato irregolarità tra i treni Regionali veloci che interessano la linea Aretina e percorrono la DD fino al Valdarno. In particolare i treni dispari (da Firenze verso il Valdarno) presentano alcune criticità connesse principalmente al conflitto nel nodo di Firenze con i treni AV. In realtà, per la gran parte si tratta di treni interregionali, con destinazione Foligno, che non sono regolati dal contratto di servizio della Toscana e che presentano anche problematiche di climatizzazione".

Insomma, si tratta proprio dei problemi più volte portati alla luce dai pendolari, anche attraverso le note del Comitato. "Premesso che una parte dei problemi sono dovuti a cause esterne - specifica Ceccarello - abbiamo scritto ai gestori del servizio e della rete, per chiedere che siano risolte le problematiche in essere. La Toscana investe molto sul ferro e pretende la massima efficienza del servizio regionale. Ora ci attendiamo risposte celeri ed efficaci", chiude l'assessore. 

Cronaca

 
comments powered by Disqus
Alessio Bigini
Alessio Bigini Software/Electro Lab
Ciao a tutti, in questo articolo andremo a recensire un n...
Roberto Riviello
Controcorrente
Chi avrebbe mai pensato che una statua raffigurante Gabri...