09.08.2019  14:18

"I Cammini di Francesco" attraversano Reggello e Rignano. Siglato l'accordo fra comuni, per la valorizzazione dei percorsi

di Glenda Venturini
Accordo tra i Comuni di Rignano, Pelago, Pontassieve, Reggello e Rufina: la convenzione per l'area fiorentina firmata stamani a Rignano. L'obiettivo è di promuovere il territorio aprendo al turismo lento e spirituale, quello appunto dei Cammini legati alla figura di San Francesco d'Assisi


commenti

Data della notizia:  09.08.2019  14:18

È stata firmata questa mattina, a Rignano , la convenzione per l'area fiorentina del progetto de “I Cammini di Francesco in Toscana”: la convenzione lega i Comuni di Rignano sull’Arno, Pelago, Pontassieve, Reggello e Rufina, attraversati da alcuni di questi percorsi, per una promozione unitaria a livello turistico, con particolare attenzione al turismo lento e spirituale.

Il progetto dei "Cammini di Francesco" intende ripercorrere le strade del Santo e i luoghi interessati alla figura di San Francesco e, al tempo stesso, aumentare anche sul territorio le possibilità del turismo lento, per vivere e scoprire il territorio anche dal punto di vista paesaggistico e ambientale, valorizzandolo a livello turistico per quelle che sono la sue caratteristiche. Il primo accordo operativo è stato nel 2016 tra Ministero dei Beni e delle Attività Culturali del Turismo e Regione Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Marche e Umbria per l’attuazione dell'intervento "I cammini religiosi di S. Francesco, S. Benedetto e Santa Scolastica".

Il percorso si svilupperà su due direttrici:
    • direttrice A - 103 Km - passaggio valico della Consuma 
    • direttrice B - 95 Km - passaggio valico Croce Vecchia
 (periodo storico 1000-1500).

 

Per Rignano, l’Assessore Sonia Tinuti ripercorre gli atti intrapresi dall’Amministrazione: “Il Comune di Rignano ha aderito con entusiasmo al progetto tanto che già a luglio 2018 abbiamo votato in Giunta l’approvazione del progetto generale e del percorso che interessa il territorio comunale. Abbiamo fatto nostri gli obiettivi di questo cammino tra cui lo sviluppo di itinerari tematici inerenti la vita di San Francesco finalizzati al recupero del collegamento storico tra la chiesa di Santa Croce a Firenze e la Verna. Riteniamo che i percorsi siano strumento migliore per il mantenimento del territorio e del paesaggio in modalità sostenibile e che potranno favorire la tutela e la promozione delle risorse naturali,delle biodiversità ed il mantenimento del paesaggio”.

Per il comune di Reggello, presente alla firma l'assessore Priscilla Del Sala: "Dopo l'approvazione in Consiglio comunale, oggi la firma della convenzione tra i Comuni aderenti per realizzare il prodotto turistico omogeneo denominato “I Cammini di Francesco in Toscana”, che unisce beni e servizi per creare un’offerta turistica unitaria, coerente, integrata e riconoscibile che risponda ad una domanda turistica precisa. L'itinerario ripercorre quei sentieri storici attraversati al tempo del Santo di Assisi che uniscono la Basilica di Santa Croce a Firenze col Santuario della Verna". 

"Il Cammino toccherà luoghi importanti del Comune di Reggello come Pieve a Pitiana e Vallombrosa. Questo tracciato, che si inserisce in una rete escursionistica non solo toscana, ma anche sovraregionale e nazionale, è un modo per valorizzare il nostro territorio in modo autentico e sostenibile. Il turismo slow legato ad un modo di vivere il territorio in modo lento e a stretto contatto con l'ambiente, può diventare un prezioso strumento per valorizzare la nostra montagna, il nostro patrimonio paesaggistico e culturale, ma rappresenta anche un'importante opportunità di sviluppo per le strutture ricettive e attività legate al turismo".

 

 

Economia / Cultura

 
comments powered by Disqus
Leonardo Matassoni
Diritto all'architettura
LA PREMESSA SOCIOBIOLOGICA… Nei suoi libri di fantascienz...
Roberto Riviello
Controcorrente
E se la frase appena pronunciata dal magnifico Matteo Ren...