13.11.2014  12:11

Guasto ad un treno, scompaginati tutti gli orari della mattina

di Glenda Venturini
Treni soppressi, mentre un regionale viene trasferito sulla lenta e costretto a tutte le fermate. Il bilancio della mattinata è nerissimo per i pendolari. All'origine, sembra sia stato un guasto ad un treno rimasto fermo fra Pontassieve e Campo di Marte


Un guasto ad un treno, rimasto bloccato fra le stazioni di Pontassieve e Firenze Campo di Marte, ha letteralmente cambiato i piani dei treni regionali, questa mattina. Costringendo i pendolari anche a fermate inattese, lungo la linea lenta, anche per treni regionali veloci.

Ad essere soppresso è stato il regionale lento 6712, che intorno alle 9 del mattino attraversa tutte le stazioni fra il Valdarno e Firenze. Nell'altra direzione, ritardi di oltre mezz'ora per un altro regionale lento, l'11651, che più o meno nello stesso orario parte da Santa Maria Novella in direzione Arezzo. 

Ed ecco che a farne le spese sono quei pendolari convinti di salire a bordo di un regionale veloce, il 2304: dovrebbe viaggiare sulla Direttissima, e invece viene subito deviato sulla Lenta. Ma da Figline arriva anche l'annuncio a sorpresa: si faranno tutte le fermate. Tutte quelle che non ha potuto fare il treno soppresso, compresa la piccolissima stazione di Sant'Ellero. Per la felicità di chi era a bordo. 

Alla fine l'arrivo in stazione è alle 10.01, con un ritardo di un quarto d'ora. Sarcastico il commento di Maurizio Da Re, portavoce del Comitato Pendolari del Valdarno: "Infatti l'assessore regionale Ceccarelli ha parlato più volte dell'importanza di un nuovo treno metropolitano da Montevarchi a Firenze per alleggerire i treni 'veloci'... che Trenitalia voglia sperimentare anche questo così si rivaluta la linea Lenta?". 
Aggiornamenti
Più di una settimana fa
Il commento del consigliere regionale Stefano Mugnai (FI), valdarnese e pendolare
"Attenzione prego: il regionale veloce 2304 delle ore 9 e 07 per Firenze Santa Maria Novella è dirottato sulla linea lenta e, per arrivare al capoluogo toscano da Montevarchi-Terranuova, anziché i 41 minuti previsti ne impiegherà non si sa bene quanti, facendo per oggi sosta in tutte le stazioni tra Figline e Campo di Marte, causa guasto ad altro treno che quindi ha condannato altri pendolari ad altri ritardi". L'annuncio ironico è di Stefano Mugnai, stamani a bordo del treno incriminato. "Solo pochi giorni fa l’assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli assicurava che assolutamente non aveva alcuna risultanza che i treni regionali veloci venissero dirottati sulla linea lenta. Invece ecco qui: stamani ci ero sopra, abbiamo fatto una via crucis di stazioncine che ha sballato gli orari di tutti, da chi deve timbrare il cartellino per andare a lavoro fino agli studenti che hanno da entrare a lezione in orario. Il punto è che, anche in assenza di atti formali con cui si prevede lo spostamento sulla linea lenta di tanti treni usati dai pendolari che invece dovrebbero passare dalla direttissima, i casi in cui ciò accade non si contano più. Ed il timore, più che legittimo, è che siano destinati ad aumentare. Così non va".

Cronaca

 
comments powered by Disqus