15.10.2020  11:24

Grasso (Montevarchi Democratica) attacca Chiassai: "Completamente disinteressata alla cura del verde"

di Glenda Venturini
Il capogruppo di opposizione lamenta l'incuria di parchi e aree verdi del comune di Montevarchi


commenti

Data della notizia:  15.10.2020  11:24

La manutenzione e la cura del verde pubblico montevarchino finiscono al centro delle critiche di Francesco Maria Grasso, capogruppo di Montevarchi Democratica, che attacca il sindaco Silvia Chiassai Martini. "La sindaca - scrive Grasso - è fatalmente disinteressata del verde e delle aree verdi. In 5 anni non è riuscita a realizzare niente. Non ha realizzato il Parco dei Cappuccini, non ha realizzato il parco dell'Arno e collegato il tutto con il parco di Levane, non ha iniziato il percorso ciclabile dalla Capannina a Levane, non ha ristrutturato ed attivato la Capannina. Solo parole e proclami". 

"Tanto è vero che, accortasi del fatto, ha dovuto spendere in tutta fretta, prima delle elezioni del settembre scorso, una cifra non indifferente per mettere qualche giochino ai giardini dell'Arno", accusa Grasso. "Cosa buona ma cosa senza programmazione e solo per far vedere che non sei stata inutile. Chi è di Montevarchi sa bene come finiranno quei giochini nella stagione invernale senza un controllo e senza la Capannina aperta".

"Ancora più negativo - continua il consigliere di opposizione - è il voto nella manutenzione del verde in questi cinque anni. Erba alta e sudicio, macchie ed aree verdi con erba sempre alta. Percorsi pedonali per il quinto anno con erba alta e senza taglio. Schifo assoluto per chi ha trascorso l'estate in città e per chi ama passeggiare. Senza contare le erbe e le macchie presenti nei marciapiedi delle nostre strade. Incuria e degrado sono sotto gli occhi di tutti. In ultimo non possiamo non ricordare il taglio degli alberi senza ragione e la speculazione edilizia sui giardini Spinelli ed il relativo parco. Mai nella storia della nostra città il verde ha tanto sofferto". 

Politica

 
comments powered by Disqus